Intervista a Francesco Smedile, candidato alla presidenza dell'XI Municipio

Francesco Smedile è il candidato di centro destra per la presidenza dell'XI Municipio (Arvalia). Ecco i suoi progetti per il territorio se dovesse essere eletto

Francesco Smedile è il candidato di centro destra alla presidenza dell'XI Municipio (Arvalia). Fantasia e progettualità gli obiettivi di un suo eventuale mandato: per dare nuova linfa a un Municipio bloccato nella gestione dell'ordinarietà.

I residenti del municipio aspettano da decenni l'allargamento del Ponticello di Portuense. L'opera è pronta per metà, ma è ancora inutilizzabile per cause poco chiare. Come rispondere alla domanda di trasparenza della cittadinanza e in che modo arginare il fenomeno dei cantieri fantasma?
Il problema dei “cantieri fantasma” è un problema dell'Italia intera, va risolto a livello nazionale. Non è possibile che si iniziano dei lavori a costo 10 e poi si arrivi a pagare 30. Ci vuole coraggio. Quando sono stato presidente dell'VIII Municipio, l'ho avuto e ho respinto una gara al ribasso del 40% per la tinteggiatura di aule scolastiche. Nel caso del Ponticello, ci sono state difficoltà di cantiere e lentezza nei lavori. Comunque prevedo che in sei mesi l'opera sarà realizzata.

Nelle ultime settimane abbiamo assistito a una serie di sgomberi sul lungotevere, in particolare nella zona dell'XI Municipio. Pensiamo agli sgomberi sul Lungotevere Pietrapapa. E' questa la politica giusta per eliminare il degrado tanto lamentato dai cittadini?
No, non lo credo. Credo che le persone vadano assistite decentemente e che questa politica degli sgomberi sia indegna di una città come Roma, che è una Capitale europea. Ritengo si debba passare da una “politica degli sgomberi” ad una “politica dell'utilizzo”. Sgomberare un territorio lasciandolo abbandonato significa offrire un semaforo verde per una nuova occupazione. Io propongo di sfruttare i luoghi occupati abusivamente con progetti urbani a basso costo, come parcheggi a spina davanti ai negozi...  

E i nomadi vittime degli sgomberi?
Chi agisce nella legalità ha diritto all'assistenza dell'Amministrazione, ci sono ad esempio dei residence... Purtroppo molti di loro si nascondono perché non svolgono attività pulite. Credo che bambini e famiglie vadano aiutati. Credo anche che vada fatta una distinzione tra chi è qui e rispetta la Legge e chi invece agisce in modo scorretto.

Il compattatore Ama di Monte Cucco sta creando non pochi problemi ai residenti, per i rumori assordanti e l'inquinamento acustico definito 'intollerabile'. Come pensa di rispondere alle richieste dei cittadini?  
Dunque, l'impianto non può essere smantellato da un giorno all'altro. Sono stato a Bruxelles e lì hanno un impianto enorme nel cuore della città, che però non crea alcun fastidio agli abitanti. Io credo che il punto non sia smantellare o spostare il compattatore, ma investire nella sua innovazione tecnologica.

Parliamo di Corviale e della rinascita del 'serpentone' attesa da anni. I fondi stanziati dal Ministero per le Infrastrutture nel 2003 sono bloccati. Oltre 20 milioni di euro congelati nelle casse della Regione. Quanto dovranno aspettare ancora i residenti del quartiere per avere un intervento di riqualificazione?
Su questo tema ci sono due diverse correnti di pensiero: chi vuole smantellare il “Serpentone” e chi si batte per la sua riqualificazione. Io credo che, a decidere, debbano essere i cittadini, attraverso una consultazione seria e concreta del loro punto di vista: non credo che gli abitanti di Corviale lo detestino così tanto! Certo, dal punto di vista della qualità urbanistica e architettonica, si tratta di un disastro disumano. Io ho studiato un progetto: il Serpentone non è un unico blocco di cemento. Si tratta di 8/9 blocchi uniti da pareti supplementari. Io proporrò alla cittadinanza il frazionamento del monoblocco. Prima dei lavori, saranno costruite delle case a 200 m di distanza (lo spazio c'è), per ospitare i cittadini le cui abitazioni saranno state smantellate. Se mi eleggeranno, procurerò i fondi regionali necessari e, se possibile, anche dei fondi dalla Comunità Europea, come feci quando ero presidente dell'VIII Municipio.

Operazione trasparenza, quanto ha speso per la sua campagna elettorale?
Pochissimo. Sui 9000 euro. Poi col ballottaggio si vedrà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quale motivo i suoi elettori dovrebbero votarla?
Per cambiare dopo 19 anni di giunta di sinistra e 15 addirittura con lo stesso Presidente. Questo Municipio è fermo su stesso a gestire l'ordinarietà. La cristallizzazione tipica di un governo che non cambia mai. Non c'è qualità, non c'è sogno, non c'è ricerca di nuovi progetti. Il nostro territorio è pieno di risorse, si pensi al teatro di Arvalia... Sono tutte risorse sfruttabili, e invece qui è tutto fermo all'ordinarietà. Mancano fantasia e progettualità. Ho visto dall'alto la zona delle vecchie cave romane, sull'accordo anulare all'intersezione con Fiumicino: sembrava un paesaggio lunare... C'è molto da fare per il recupero ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento