rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Elezioni Comunali 2013

Una carica di 73 aspiranti minisindaci: al via le primarie dei municipi

Sono ufficiali le liste degli sfindanti del centrosinistra che si contenderanno la carica di candidato presidente nei vari territori

73 sfidanti per la carica di candidato presidente in 15 municipi. Dopo l'ufficializzazione di lunedì per le primarie per la poltrona di sindaco di Roma, la campagna elettorale può iniziare anche nei municipi. Sono ormai definitivi i nomi degli aspiranti presidenti di municipio che il 7 aprile si sfideranno per rappresentare la caolizione di centrosinistra nei vari municipi.

Su undici minisindaci di centrosinistra attualmente in carica, solo quattro tenteranno di essere riconvermati: Andrea Catarci (Sel), presidente dell'XI municipio, Giammarco Palmieri (Pd) del VI, Susi Fantino (Sel) del IX e Roberto Mastrantonio (Pd), presidente del VII.

Eran partiti in 100 ne sono rimasti 73. Ecco i nominativi degli ammessi, suddivisi in territori in base a quanto deliberato dall’Assemblea Capitolina in data 13 marzo 2013, sulla base di quanto stabilito dal decreto su Roma Capitale.

Nel I municipio, che da marzo è stato accorpato al XVII, si arriva con sei candidati. I president uscenti, Orlando Corsetti e Fabio Bellini non si ricandidano. Porte aperte a Stefano Marin, presidente del consiglio municipale, Giuseppe Lobefaro già presidente del I municipio dal 2001 al 2008, Andrea Casu, segretario del Pd nel I municipio. Fuori dal primo municipio c'è il capogruppo del Pd nel XVII municipio, Jacopo Maria Emiliano Pescetelli. Due le donne: Sabrina Alfonsi, ex assessore alla scuola e alle pari opportunità dal 2006 al 2009 nel centro storico e Antonella Tancredi responsabile dipartimenti ricerca scientifica del Pd lazio.

Le primarie più partecipate insieme a quelle del VII le troviamo nel II municipio, nove in tutto. Anche qui, l'accorpamento di due territori prima divisi (II e III) può aver influito sul numero dei partecipanti. Non si ricandida il presidente del III Dario Marcucci, ma partecipano alle primarie due membri della sua giunta, Guido Capraro, assessore alle Politiche sociali, e Francesca del Bello, vicepresidente. Sempre dal III, Andrea Alemanni, vicepresidente del consiglio municipale. Diverse le candidature che arrivano dal II: Giuseppe Gerace, presidente del consiglio, Alessandro Ricci consigliere prima del Pd poi passato all'Idv. Seguono Gianpaolo Giovannelli, segretario del circolo del Pd Flaminio, Luciano Monticelli, Franco Mazzetto e Anna Marcon.
 
Meno della metà le candidature del (nuovo) III municipio che coincide con l'attuale IV. Riccardo Corbucci, consigliere municipale e vice-presidente del Consiglio di Piazza Sempione, Paolo Marchionne, capogruppo dei Democratici, Claudio Maria Ricozzi, attuale presidente dell’Assemblea del PD in IV e Stefano Di Santo.

Sei candidati anche per il (nuovo) IV municipio prima V, municipio presieduto da Ivano Caradonna. Il consigliere Emiliano Sciascia, Ivano Lovaglio, Carlo Maltese, Marco Mauri, Anna Maria Proietti Cesaretti e Dante Pomponi, ex assessore alle Periferia in quota Prc al tempo di Veltroni sindaco.  

Per la carica di aspirante presidente del (nuovo) V municipio (unione VI e VII) si ripresenta invece l'attuale presidente del VI municipio Giammarco Palmieri sfidato da ben sette partecipanti. Il più "pericoloso", Stefano Veglianti (Sel), attuale assessore ai lavori pubblici nella sua giunta. Dal VII, che si accorpa al VI, arriva Mauro Ferrari, attuale vicepresidente del VII. Seguono: Fabrizio Ferretti (Centro democratico) Mariangela Saliola (già candidata alle regionali con il partito Socialista), Fabrizio Flamini (consigliere del VII municipio), Franco Pacella e Simone Zabeo.

Solo in quattro a sfidarsi per il (nuovo) VI (attuale VIII): qui il presidente del VII municipio Roberto Mastrantonio verrà sfidato dal consigliere municipale Fabrizio Cremonesi, Marco Scipioni e Loreto Policella.  

Una carica di nove candidati in lizza per il (nuovo) VII municipio che riunisce il IX con il X. Ci riprova Susi Fantino (Susanna Maria Fantino) attuale presidente del IX in quota Sel. La sfiderà il suo assessore all'Urbanistica Massimo Pellutri, e l'assessore all'Urbanistica del X municipio, Massimo Perifano. Seguono Daniele Lacagnina, Fabrizio Patriarca, Stefania Spirito, Francesco Morgia, Petro Tilia e Massimo De Simoni.

Solo due i nominativi in corsa per l'VIII municipio, attuale XI, e per il (nuovo) IX, attuale XII. Nel primo caso il presidente Andrea Catarci in quota Sel, forte di una consiliatura (e mezza) alle spalle sfiderà Valeria Baglio (Pd) presidente dello stesso consiglio municipale. Nel secondo, Andrea Santoro del Pd sfiderà Dante De Pasquale, insegnante di matematica della scuola Respighi e già presidente del CdQ di Tor de’ Cenci.

Per il futuro X municipio, attuale XIII, quello di Ostia, sono sei i candidati in lizza. Ci sono gli attuale capogruppo e vocecapogruppo del Pd nel XIII, Andrea Tassone e Antonio Caliendo. Segue Giovanni Zannola, segretario Pd di Ostia Antica. Nel XIII sono diversi i nomi esterni al Pd: per Sel correrà Filippo Lange, dell'Udc è Alessandro Paltoni e infine la candidatura civica di Patrizia Salis.

Cinque nomi, tra i quali solo una donna, per il futuro XI municipio (XV). Dall'attuale XV municipio c'è il consigliere di Sel, Alfredo Toppi, il segretario del Pd municipale Maurizio Veloccia, Fabio Fadda, dalla direzione del Pd romana, Emanuela Mino (Lista Civica nel XV) e Marco Neri.
    
Per il (nuovo) XII (vecchio XVI) sfida a quattro. Dal XVI municipio vengono Roberto Beldetti, assessore ai Lavori Pubblici, Cristina Maltese, presidente della Commissione Scuola, Cultura e Sport e Germano Bernardini, coordinatore dell'Udc municipale. Dalla direzione del Pd romano, Roberto Sgammini.

Tre candidati per ciascuno per i (nuovi) XIII (attuale XVIII), XIV (attuale XIX) e XV (attuale XX). Nel primo concorrono per la carica di candidato presidente municipale Valentino Mancinelli, coordinatore Pd del XVIII, Carmela Omero e Raffaele Troilo. Nel secondo caso a sfidarsi sono il consigliere del XIX Valerio Barletta, Nadia Tommasini e Ilaria Ceccarelli e infine, per il XV Daniele Torquati, capogruppo del Pd ne XX, Alessandro Pica consigliere in quota Sel e Simone Ombuen.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una carica di 73 aspiranti minisindaci: al via le primarie dei municipi

RomaToday è in caricamento