Martedì, 22 Giugno 2021
Elezioni Comunali 2013

Alemanno: "Io e Zingaretti testa a testa nei sondaggi"

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno intervistato da Sky Tg 24 ha parlato della sua ricandidatura per le amministrative del 2013 e ha dichiarato di aver recuperato di molto nei sondaggi e di trovarsi testa a testa con Zingaretti

Intervistato oggi su Sky Tg 24 nella trasmissione "L'intervista condotta da Maria Latella, il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha confermato che ricandiderà per le amministrative del 2013, anzi nei sondaggi avrebbe recuperato credito e punteggi tanto da trovarsi testa a testa nella competizione con il suo avversario Nicola Zingaretti: "Oggi c'é un testa a testa e alcuni sondaggi mi danno anche avanti".

Sulla dichiarazione di Alemanno non sono mancate le reazioni del Partito Democratico e di Nicola Zingaretti in persona.

"Davvero patetico questo sindaco che pensa solo ai sondaggi fatti fare dai suoi amici di fiducia. Invece di sparare numeri a caso Alemanno, visto che li conosce bene, dovrebbe dire la verità sui sondaggi che lo vedono in svantaggio di ben tredici punti nel testa a testa con Zingaretti", ha dichiarato, il segretario romano del Pd Marco Miccoli.

"Dispiace che il sindaco di Roma sia costretto a mentire per tenere in piedi la sua scricchiolante alleanza. Pensi a governare bene e forse, invece che tredici, i punti di distacco con Zingaretti diventeranno dodici. Comunque non c'é problema: le bugie di Alemanno si scopriranno ad aprile del 2013 quando ci saranno le elezioni e i voti si conteranno. Sempre che Alemanno, con un distacco siderale da Zingaretti, decida ancora di candidarsi oppure di passare la mano alla sua delfina Meloni. I prossimi mesi ci aiuteranno a capire - ha concluso il segretario romano del Pd - chi sarà lo sfidante del candidato di centrosinistra".

Per il Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, tirato in ballo da Alemanno, ci dovrebbe essere più attenzione per i compiti istituzionali e non hai sondaggi: "Non so di cosa si parli, penso siano cifre sparate a vanvera per tirarsi su il morale. Il punto non é questo, ciò che trovo deprimente è che con tutti i problemi che hanno Roma e l'Italia si vada in tv non a spiegare cosa si é fatto e cosa si intende fare per affrontare la difficile situazione che stiamo vivendo,ma a parlare di ipotetici sondaggi sempre con uno spirito di rivalità". 

"In questo momento drammatico - ha concluso Zingaretti - invece dovremmo tutti svolgere fino in fondo i nostri compiti istituzionali, uniti per il bene comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alemanno: "Io e Zingaretti testa a testa nei sondaggi"

RomaToday è in caricamento