Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Elezioni Roma, Ada Colau "dimentica" Raggi: adesso è al fianco di Gualtieri

La sindaca di Barcellona nel 2016 venne nella Capitale ufficializzando un rapporto speciale con il Movimento, ma stasera aprirà l'evento del Centrosinistra. Anche Luca Bergamo plaude all'iniziativa

Il vento è cambiato anche per Ada Colau, sindaca di Barcellona dal 2015 al suo secondo mandato. La catalana, infatti, oggi pomeriggio aprirà il lancio ufficiale della campagna elettorale di Roberto Gualtieri a piazza Bocca della Verità, dopo un “giro” della città che include una tappa al comitato elettorale di Portonaccio per un incontro sui temi della trasformazione ecologica, prossimità e partecipazione insieme anche a Francesca Bria, ex assessora della giunta barcellonese e ora presidente del Fondo Nazionale per l’Innovazione e consigliera d’amministrazione Rai. 

L'incontro con Raggi nel 2016

Il vento è cambiato perché nel 2016, quando Virginia Raggi vinse al ballottaggio le elezioni diventando il primo sindaco donna di Roma, il feeling con Colau era molto forte. Tanto che sei mesi dopo la presa del Comune da parte del Movimento 5 Stelle, Raggi invitò l’omologa catalana in Campidoglio. Addirittura i grillini avevano preso parte ad un progetto europeo sulla democrazia digitale, promosso da un’agenzia inglese e al quale lavorò Bria in prima persona, insieme ad altre realtà come Podemos e i Pirati tedeschi. 

Gualtieri e i "15 minuti" di Barcellona

Oggi, però, Ada Colau e Francesca Bria si schierano al fianco del candidato democratico ed ex ministro delle Finanze. La sua idea di prossimità, la “città in 15 minuti” evidentemente sposa molto di più la filosofia dell’amministrazione di Barcellona, che insieme a Parigi e Copenhagen è tra le città europee che più e meglio hanno applicato questo concetto cambiando la quotidianità dei loro residenti, tanto che è possibile raggiungere in 5 minuti ben sei differenti servizi e attività primarie tra sanità, sport, scuola e cultura. 

La stoccata di Luca Bergamo

A certificare un importante scollamento di quella che un tempo era la squadra di “fedelissimi” di Raggi è anche Luca Bergamo, fino al 22 gennaio scorso vicesindaco di Roma e tra i pochi della giunta a restare in carica durante tutti i 5 anni targati Cinque Stelle: “Nel 2018, insieme ai Sindaci di Berlino, Parigi, Londra, Ada Colau ha lanciato un’importantissima iniziativa politica per contrastare gli effetti della speculazione immobiliare sul diritto ad un’abitazione dignitosa e sul diritto alla città – ha scritto ieri su Facebook - . Proposi l’adesione di Roma Capitale, anche negli anni successivi, ma non è stato possibile, come non si è neanche riusciti a fare una politica sensata di gestione del proprio patrimonio. Domani (oggi, ndr) la Sindaca Colau è a Roma e si confronta pubblicamente con Gualtieri sulle trasformazioni necessarie alle città per essere sostenibili. La morale? Ciascuno tragga la propria. In ogni caso, sentire la necessità e cercare un confronto in campagna elettorale con Ada Colau, mi pare indicativo. Esprime un’idea non provinciale del ruolo di Roma nel mondo. Cose importanti”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, Ada Colau "dimentica" Raggi: adesso è al fianco di Gualtieri

RomaToday è in caricamento