rotate-mobile
Politica

Elezioni regionali, c'è la data ufficiale. Le tappe fino al voto

Leodori ha inviato una nota al presidente del consiglio regionale stabilendo la data, che sarà unica. Consegna delle liste presumibilmente entro il 13 gennaio

Dieci giorni fa era stato già preannunciato, adesso è praticamente ufficiale: i cittadini del Lazio andranno alle urne domenica 12 febbraio. La decisione è stata presa dal presidente vicario della Regione, Daniele Leodori, che l'ha comunicata al presidente del consiglio regionale Marco Vincenzi. 

Conto alla rovescia per il voto: alle urne il 12 febbraio

Le dimissioni di Nicola Zingaretti, con successivo scioglimento del consiglio decretato sabato 12 novembre, hanno fatto partire il countdown per il voto. In base alla normativa, infatti, devono passare 90 giorni tra la fine dell'incarico del presidente - sostituito dal suo vice, in questo caso Daniele Leodori - fino a nuove elezioni. Inizialmente l'intenzione sembrava quella di spalmare il voto sulle due giornate di sabato e domenica, ma la normativa nazionale lo impedisce. Quindi il voto sarà nell'unica giornata di sabato 12 febbraio.

La situazione dei partiti: l'unico con un candidato è il Pd

A breve, dunque, inizierà ufficialmente la campagna elettorale. Il Pd ha chiuso la partita - non senza difficoltà - convergendo sull'assessore alla sanità uscente, Alessio D'Amato, con l'appoggio del Terzo Polo di Carlo Calenda e Matteo Renzi. Fuori dal Pd, l'Alleanza Verdi-Sinistra di Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli, alle prese con l'affaire Soumahoro, non ha ancora sciolto le riserva rispetto a un'alleanza con i dem, a quella con il M5S o a una corsa solitaria. Il M5S di Giuseppe Conte ha rotto il patto di governo con il Pd ed è a lavoro per trovare un nome che possa mettere in crisi l'elettorato progressista e portare via consensi all'ex alleato. A destra, Fratelli d'Italia sarebbe in procinto di chiudere i conti: la scelta dovrebbe essere tra l'eurodeputato Nicola Procaccini e il deputato Paolo Trancassini.

Le tappe fino alle urne: consegna delle liste il 13 gennaio

Come è facile immaginare, la campagna vivrà una prima fase tra la seconda settimana di dicembre e qualche giorno prima di Natale, ma sarà inevitabilmente soft dato il periodo e soprattutto perché le liste non saranno ancora state presentate. Il termine sarà 30 giorni prima del voto, quindi presumibilmente venerdì 13 gennaio. E sarà proprio gennaio il mese più caldo per i partiti, il rush finale per convincere gli elettori. Come successe per le amministrative del 2021, quando comizi e incontri si concentrarono prevalentemente a settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, c'è la data ufficiale. Le tappe fino al voto

RomaToday è in caricamento