rotate-mobile
Politica

Elezioni Municipio XII: intervista a Danilo Ballanti, candidato presidente per il Partito Comunista

Cinquantanove anni, storico ambientalista, è anche in corsa per le elezioni suppletive della Camera dei Deputati

Storico ambientalista, classe '62, Danilo Ballanti è il candidato del Partito Comunista di Marco Rizzo per la presidenza del XII Municipio alle elezioni del 3 e 4 ottobre. Impegnato anche alle suppletive della Camera dei Deputati nel collegio Roma Primavalle-Pisana-Casalotti-Gianicolense-Aurelio-Trionfale. Lo abbiamo intervistato per conoscerne idee e progetti. 

Perché ha deciso di impegnarsi in una candidatura a presidente nel XII Municipio con il Partito Comunista di Marco Rizzo? 

"Ho deciso di accettare la candidatura a presidente del XII Municipio per il Partito Comunista di Marco Rizzo per porre al centro della campagna elettorale la difesa del territorio, dell’ambiente e della salute dei cittadini, cioè la liberazione della Valle Galeria. Sono uno storico ambientalista che combatte da anni per un’economia circolare senza discariche ed inceneritori, contro il monopolio del signor Cerroni nella gestione dei rifiuti della Regione Lazio. In questi ultimi anni la Valle Galeria è stata oggetto della scellerata scelta operata dalla Raggi e dai 5 stelle di Monte Carnevale come sito della discarica di Roma. Il Movimento 5 Stelle ha tradito tutte le precedenti promesse con gli elettori della Valle Galeria e non ha avuto nemmeno il coraggio di presentarsi al giudizio degli elettori nelle elezioni suppletive della Camera dei Deputati. Il Partito Comunista di Marco Rizzo si è battuto insieme ai comitati della Valle Galeria contro la discarica di Monte Carnevale, proposta archiviata dalla magistratura con l’arresto della dirigente regionale Tosini, scelta da Zingaretti perché la “migliore”. Il Partito Comunista, che si è opposto al disastroso piano regionale dei rifiuti del PD di Zingaretti presentando osservazioni e organizzando manifestazioni, si presenta alle elezioni municipali, comunali e supplettive della Camera per portare nelle sedi istituzionali la lotta contro il monopolio del signor Cerroni nella gestione dei rifiuti nella Regione Lazio, contro un potentato economico soggetto ad interdittiva antimafia che sta portando Roma al completo collasso. Per fermare i progetti del signor Cerroni di una nuova discarica e di un nuovo inceneritore a Malagrotta, scegli un voto utile al Partito Comunista, dai uno schiaffo alla Sindaca Raggi, al PD e al Centrodestra. Colgo l’occasione di informare i cittadini che sono candidato anche alle elezioni suppletive della Camera dei Deputati nel collegio Roma Primavalle-Pisana-Casalotti-Gianicolense-Aurelio-Trionfal"e.

Partiamo da un tema che è stato per alcuni giorni al centro del cdibattito elettorale coinvolgendo anche i candidati sindaco Raggi e Gualtieri: il giardino Gianni Rodari a Monteverde Vecchio. Cosa può e deve fare un’amministrazione municipale per evitare che un luogo appena riqualificato, sprofondi così velocemente di nuovo nel degrado? 

"La storia del giardino Gianni Rodari a Monteverde Vecchio è veramente emblematica. Prima la classe politica (da centrodestra al PD, ai 5 stelle) prima hanno distrutto la macchina amministrativa esternalizzando tutti i servizi, arricchendo Mafia capitale e portando in tutti i parchi e le aree verdi il degrado, l’incuria e l’abbandono. Il giardino Gianni Rodari a Monteverde Vecchio e tutte le aree verdi della Capitale possono essere recuperate solo con un grande piano di reinternalizzazione dei servizi comunali, con stabilizzazione dei lavoratori precari e taglio degli sprechi.  Il resto è solo una ridicola propaganda elettorale". 

Villa Pamphilj è un patrimonio storico, ambientale e architettonico inestimabile per il XII Municipio e per tutta Roma: quali sono le politiche da mettere in campo per debellare il vandalismo e il degrado che ciclicamente la coinvolgono?

"Villa Pamphilj è un grandissimo patrimonio per il XII Municipio e per la Capitale. Il vandalismo e il degrado si battono coinvolgendo le associazioni culturali e sportive e la società civile in un grande progetto per vivere la Villa. Bisogna reinternalizzare i servizi di pulizia e mantenimento della Villa, con un grande piano di assunzione di personale. Le esternalizzazioni dei servizi portano solo spese maggiori e degrado dei servizi".

Da Massimina alla Pisana, da Pantano di Grano a Bravetta, quali sono i suoi progetti per riqualificare le periferie del Municipio, aumentandone servizi, collegamenti e luoghi di aggregazione e cultura? 

"Bisogna ripartire dalle periferie con la cultura, con il rilancio del sistema delle biblioteche e la creazione di spazi per far esprimere l’arte, il teatro, lo sport popolare, la pittura. Invece, il PD, il centrodestra e i 5 stelle per questo municipio hanno in progetto solo la prossima discarica della capitale, di proprietà del solito monopolista della gestione dei rifiuti, il signor Cerroni. Di fronte a questo disastroso scenario, la società civile deve saper opporre l’alternativa della raccolta differenziata e le best practice dell’economia circolare". 

Le condizioni dei plessi scolastici del territorio, fatti salvi alcuni da poco riaperti o in parte riqualificati, non sono brillanti: cosa farà, qualora diventasse presidente, per dare una svolta decisiva nella messa in sicurezza e nell’ammodernamento delle scuole del XII?

"Per la messa in sicurezza e l’ammodernamento delle scuole lo stato centrale su spinta dell’ANCI ha investito in questi anni risorse ingenti per gli enti locali. E’ stato perso del tempo prezioso, ma preparando dei progetti specifici si possono facilmente reperire importanti risorse. Alla guida dei municipi servono persone competenti e capaci. Per superare la Roma di Mafia capitale e l’assoluta incompetenza dei 5 stelle l’unico voto utile è quello al Partito Comunista di Marco Rizzo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio XII: intervista a Danilo Ballanti, candidato presidente per il Partito Comunista

RomaToday è in caricamento