menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ministro Roberto Gualtieri (Foto Ansa)

Il ministro Roberto Gualtieri (Foto Ansa)

Elezioni Roma centro, accordo a sinistra: si candida il ministro Roberto Gualtieri

Accantonata l'ipotesi Federica Angeli. Anche a destra arriva il nome: il candidato sarà Maurizio Leo, in quota Fratelli d'Italia. Si vota il 1 marzo

Roberto Gualtieri, ministro dell'Economia, sarà il candidato del centrosinistra alle elezioni suppletive del collegio Roma 1, indette per il prossimo 1 marzo. Sul suo nome, alla fine, la coalizione che sostiene l'attuale governo in carica (Pd, Italia Viva, Si, Psi, Articolo 1), si è ricompattata dopo giornate di polemiche, liti dietro le quinte, veti incroci.

Riassumendo: la prima scelta, fortemente spinta dal segretario nazionale Nicola Zingaretti, andava sul presidente della fondazione Pd, Gianni Cuperlo. Poi il veto dei renziani che hanno tirato fuori dal cilindro, a sorpresa, la cronista di Repubblica Federica Angeli, mandando in tilt il Nazareno. Un nome difficile da rispedire al mittente. Anche se poi l'idea di cedere al "ricatto" dei renziani non piaceva a nessuno in casa dem. Da qui la caccia al terzo nome. 

"Roberto Gualtieri è la scelta più autorevole, unitaria e di apertura che il Pd e le altre forze di centrosinistra potessero mettere in campo per il collegio di Roma. Grazie" ha scritto sul suo profilo Twitter il ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, tessitore della trattativa degli ultimi giorni. 

Un commento arriva anche dalla presidenza di Italia Viva. "Federica Angeli sarebbe stata una bellissima candidatura e un segno di riscatto per tanti. La decisione del Pd di porre il veto su Federica, che dunque ha rinunciato a candidarsi, ci pare inspiegabile. Quanto all'individuazione di Roberto Gualtieri, sosterremo ovviamente il nostro ministro dell'economia cui siamo legati da stima e amicizia". 

Intanto anche il centrodestra ha scelto il candidato: sarà Maurizio Leo, in quota Fratelli d'Italia. Docente universitario, ex deputato di Alleanza Nazionale nonché assessore al Bilancio della giunta Alemanno dal giugno 2009 a gennaio 2011. 

Per quanto riguarda invece le altre forze in campo, c'è il nome anche per il Movimento Cinque Stelle. La candidata sarà la giovane attivista Rossella Rendina, unica presente su Rousseau. Infatti la votazione digitale non è servita. Questo il messaggio apparso agli iscritti. "A differenza di quanto comunicato in precedenza, non si procederà alla votazione per le parlamentarie delle elezioni politiche suppletive nella regione Lazio per il collegio uninominale Lazio 1-01 per la Camera dei Deputati della Repubblica in quanto l’unica candidatura pervenuta che ha rispettato tutti i requisiti prevista dal Regolamento di candidatura è quella di Rossella Rendina". 

Insomma, la rosa dei candidati principali è completa, ai nastri di partenza di una campagna elettorale flash di un mese, alla fine conquista del seggio "rosso", quasi certo per il centrosinistra. Ricordiamo che è stato lasciato vuoto da Paolo Gentiloni chiamato a rivestire il ruolo di commissario in Europa. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento