Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Elezioni Ciampino, intervista a Marco Bartolucci candidato sindaco del Movimento cinque stelle

Trasparenza, partecipazione, riduazione delle spese e limitazione dei voli aerei. Ecco i punti principali del programma di Marco Bartolucci

Il 25 maggio 2014 Ciampino dovrà scegliere il nuovo Sindaco e il Movimento Cinque Stelle mette in campo Marco Bartolucci. Il candidato pentastellato ha tanti progetti ma un unico presupposto: approcciarsi alla politica da cittadino. E proprio per questo la prima cosa che intende fare è quella di creare maggiore partecipazione e trasparenza.

Qualora diventasse sindaco cosa farebbe come prima cosa?

Il mio programma è articolato ma tra le cose principali vanno senz'altro inserite le politiche di partecipazione e trasparenza. Dalla mancanza di questo tipo di politiche infatti sono derivati in parte i problemi di Ciampino. Vorrei che i cittadini partecipassero da auditori alle commissioni comunali. Cambieremo perciò lo statuto comunale per fare in modo che ciò possa avvenire.

Si parte dunque dalla trasparenza per affrontare al meglio i problemi di Ciampino. Quale crede che siano i principali?

Tra le prime questioni da risolvere c'è quella dei costi: le spese che questo comune affronta sono esorbitanti e c'è margine per poterle ridimensionare senza promettere inverosimili abolizioni di tasse. Per esempio, un'ottimizzazione delle risorse legate alle infrastrutture potrebbe essere una prima strada percorribile. Abbiamo due campi sportivi dati in affitto con bandi di gara. Il Comune però ne ricava troppo poco. Così come del resto, si guadagna poco dalla gestione delle strisce blu, per esempio, che sono in mano a un privato. Ciò comporta una considerevole perdita di entrate.

Come intende agire a riguardo?

Vogliamo riportare questi servizi sotto alla gestione comunale, creare una municipalizzazione ed evitare bandi rivolti a privati che possano portare a un calo di qualità dei servizi. In vista di una limitazione delle spese, vorrei anche riqualificare il personale interno all'Amministrazione in modo da non dover ricorrere a consulenze esterne e dispendiose.

A Ciampino esistono da anni comitati cittadini che si battono contro il problema dell'inquinamento acustico derivante dall'aeroporto. Quali sono le sue posizioni in merito?

Siamo in stretto contatto con il comitato cittadino per la riduzione dei voli. Come Movimento cinque stelle lo abbiamo appoggiato anche nella lotta contro un piano di rientro che dava garanzie concrete. Il risultato è stato raggiunto, ora il prossimo passo è cercare di creare, attraverso la Regione, un piano per la riduzione dei voli che stabilisca anche un tetto massimo. Ovviamente il problema è anche ambientale, anche se purtroppo non si riesce a dimostrare.

Un'ultima domanda per concludere. Perchè i cittadini di Ciampino la dovrebbero votare?

Perchè mi presento come cittadino prima ancora che come politico. Ho visto e toccato con mano i problemi e le difficoltà che i residenti ogni giorno devono affrontare. Le scelte fatte dalla politica non sono andate verso gli interessi degli abitanti e della qualità della vita. Piuttosto hanno sfruttato il territorio. Noi abbiamo già una squadra e una lista di 16 candidati e non molteplici liste come gli altri. Abbiamo un programma scritto da e per i cittadini. E siamo pronti a metterlo in pratica rendendo conto agli abitanti e non a interessi politici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Ciampino, intervista a Marco Bartolucci candidato sindaco del Movimento cinque stelle

RomaToday è in caricamento