Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Duemila nuovi giardinieri per Roma, il M5s boccia la proposta di Gualtieri: “E' irrealizzabile”

La ricetta del candidato sindaco fa insorgere la giunta M5s. Ass. De Santis: “Da ministro ha firmato un decreto che limita le assunzioni”

Tra parchi, ville storiche e giardini, la Capitale dispone di un patrimonio di 415mila metri quadrati di verde. Sono invece 314mila gli alberi presenti, un terzo dei quali su sede stradale. Sono numeri che pongono, inevitabilmente, una sfida: quella di riuscire a gestire efficacemente quest’ impressionante patrimonio. 

Il piano per il verde

Per riuscire a manutenere questa ricchezza, Roberto Gualtieri ha predisposto un “piano per il verde”. L’ha presentato ai suoi volontari e prevede, tra le altre cose, il rafforzamento dei giardinieri nella pianta organica del Comune. Per il candidato sindaco di centrosinistra, “la ricostruzione del servizio giardini” passa per “l’inserimento di oltre 2mila nuovi addetti”. Un numero importante, soprattutto se rapportato alle assunzioni effettuate dal M5s. Troppo importante.

Il decreto che limita le assunzioni

“L’ex ministro dell’Economia sa benissimo che la legge prevede dei limiti assunzionali ben precisi per gli enti locali, visto che fu lui quando era al Governo a firmare, il 17 marzo del 2020, il decreto che stabilì che Roma avrebbe potuto spendere annualmente per il personale, al massimo, il 25,3% delle entrate, mentre fissò per Milano un tetto al 28,8 per cento”.

Quel decreto, nella ricostruzione che ne offre l’assessore al personale, pone “limiti stringenti” che di fatto “smentiscono le promesse del candidato sindaco di Roma del Pd”.  A meno che l’ex ministro non intenda concentrare le possibilità assunzionali del Campidoglio soprattutto nella ricostruzione del servizio giardini. Ma in quel caso è già pronta l’obiezione.

Una coperta corta

“Sostenere di poter prendere tutti addetti alla manutenzione del verde pubblico è chiaramente una menzogna - ha rimarcato De Santis - perché non è possibile far funzionare la macchina amministrativa di Roma Capitale senza sostituire nessuno delle centinaia di dipendenti che stanno per andare in pensione”. Insomma resterebbero scoperti altri settori dell’amministrazione cittadina. Una situazione da coperta corta.

Le assunzioni effettuate

“Anche a noi piacerebbe assumere 2000 giardinieri, ma il decreto firmato da Gualtieri ce lo impedisce a meno che non decidiamo di paralizzare tutti gli altri servizi della città”. Di fatto il Campidoglio è riuscito, in 5 anni di amministrazione pentastellata, a riportare in Comune 144 operatori per il verde. Tredici o quattordici volte in meno di quelli previsti dal candidato di centrosinistra.


.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duemila nuovi giardinieri per Roma, il M5s boccia la proposta di Gualtieri: “E' irrealizzabile”

RomaToday è in caricamento