Alluvione, dal Campidoglio duemila euro per le famiglie più colpite

Dopo i 10 milioni di euro stanziati la scorsa settimana per le emergenze, arrivano altri 1,5 milioni. Il provvedimento dovrebbe approdare in giunta nella prossima seduta

Danni creati dal maltempo. Dopo i 10 milioni di euro stanziati la scorsa settimana per fronteggiare le emergenze, l'amministrazione comunale mette sul piatto un altro milione e mezzo di euro. Non molto, ma nel disegno dell'amministrazione dovrebbe servire a dare una mano alle famiglie più colpite dal maltempo che ha messo in ginocchio la Capitale, in particolare i cittadini delle zone più disastrate: Piana del Sole, Prima Porta, Boccea, Infernetto e Ostia.

La somma si dovrebbe tradurre presto in delibera che finirà sul tavolo della prossima riunione di giunta. La decisione è stata presa ieri in Campidoglio nel corso di un incontro tra il sindaco Marino, il capo di gabinetto del sindaco Ignazio Marino, Luigi Fucito e i presidenti di Municipio dei territori interessati: Maurizio Veloccia (XI municipio), Andrea Tassone (X), Valerio Barletta (XIV), Daniele Torquati (XV) e Valentino Mancinelli (XIII). E sono proprio i minisindaci di queste zone di città che raccoglieranno le richieste dei cittadini che poi verranno trasferite al Campidoglio che elaborerà la graduatoria cittadina.

I requisiti per la distribuzione del 'bonus' sono ancora al vaglio ma il principio con cui verranno distribuiti seguirà la gravità dei danni subiti: chi più ha perso più ha diritto al risarcimento. Tra i requisiti si potrebbe tenere in considerazione anche il reddito delle famiglie che fanno richiesta, che non dovrebbe superare i 40 mila euro lordi, piuttosto che la presenza di anziani o disabili. In totale si stima circa 2 mila euro a famiglia per un totale di circa 700 nuclei. Soldi che dovrebbero 'tamponare' e anticipare i finanziamenti statali veri e propri che verranno riconosciuti alla Capitale grazie allo stato di calamità. Per quelli però si stima ci vorrà molto più tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro lavoro consiste prima nel ricevere le richieste dei cittadini da trasferire al Campidoglio per l'elaborazione di una graduatoria, poi di controllo di veridicità dei dati dichiarati dai nuclei per verificarne l'idoneità” spiega Maurizio Veloccia. “Un provvedimento che va visto nell'ottica di un'immediata risposta forfettaria per alleviare nell'immediato la situazione dei casi più gravi. In totale si tratta di disribuire 1500-2000 euro circa per un totale di circa 700 famiglie in tutta Roma. Solo a Piana del Sole saranno rimaste danneggiate tra le 200 e le 300 case”. Conclude Veloccia: “Un'azione tampone in attesa di un vero e proprio risarcimento dei danni che auspichiamo arrivi il prima possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento