Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

In coma in barella, Polverini: "Paziente gestita correttamente da pool di 11 medici"

Il presidente della Regione Lazio assicura: "La paziente è stata gestita correttamente essendo stata sottoposta a due Tac, una ecografia, tre trasfusioni e assistita da un pool di 11 medici"

Continua a far discutere la gestione della sanità a Roma. L'ultimo episodio, la donna in coma legata da giorni a una barella al pronto soccorso del Policlinico Umberto I è l'ultimo macigno che si abbatte su un campo minato. Il caso ha già scatenato un coro di polemiche ma a gettare acqua sul fuoco e a tranquillizzare gli animi è il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini secondo cui, a quanto pare, il caso non presenta anomalie.

"Dalle prime notizie che abbiamo raccolto sembra emergere che la paziente sia stata gestita correttamente essendo stata sottoposta a due Tac, una ecografia, tre trasfusioni e assistita nel corso della permanenza al pronto soccorso da un pool polispecialistico di 11 medici". La governatrice fa sapere che i controlli sono già iniziati: "I tecnici della Regione stanno esaminando il caso in ogni suo aspetto: al termine di questi accertamenti potremo esprimere un giudizio e adottare eventuali provvedimenti sul caso".

Poi, il suo pensiero va ai cittadini ai quali assicura l'efficienza della sanità del Lazio: "I cittadini del Lazio possono continuare a fidarsi della sanità pubblica e soprattutto di tutto il personale altamente qualificato, medico e non medico, impegnato quotidianamente a garantire il diritto alla salute delle persone. Questo è il mio impegno principale, insieme alla certezza che alla signora in cura presso il Policlinico Umberto I è garantita la massima assistenza".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In coma in barella, Polverini: "Paziente gestita correttamente da pool di 11 medici"

RomaToday è in caricamento