Testa di Cane, De Luca (Pd): "Solo Alemanno non si è mai accorto dei lavori"

Il vicepresidente della commissione Ambiente, Athos De Luca, parla del sequestro della discarica di Testa di Cane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“Le ruspe hanno lavorato per mesi senza sosta, nella cava di Testa di Cane, dismessa da anni e a poche decine di metri dalla discarica di Malagrotta. E’ stata creata una voragine, portata via la terra e allestito i teloni che servono ad impermealizzare il terreno, tra le mille domande dei cittadini, dei comitati e della magistratura che oggi, sulla base di una denuncia del Comitato di cittadini, è intervenuta per sottoporre a sequestro la discarica”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della commissione Ambiente Athos De Luca.  

“Solo Alemanno, ignaro, non si è mai accorto dei lavori e chiesto il perché di tanta fretta. Chissà se l’ennesimo slittamento della chiusura della discarica di Malagrotta – conclude De Luca - ha un legame con l’allestimento del sito di Testa di Cane. Chissà se qualcuno, a cose fatte, sperava di mettere in opera quel sito, in quanto incapace di allestire un servizio per chiudere il ciclo dei rifiuti, con la raccolta differenziata e impianti di trattamento per il recupero dei materiali”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento