rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Politica Fiumicino

Discarica di Pizzo del Prete: Caroccia chiede chiarezza del Pdl

Il capogruppo Udc al comune di Fiumicino, Caroccia, chiede che il Pdl faccia chiarezza, che scelga tra la crisi e le dimissioni: “Siamo allo sbando più totale"

Ieri la firma della Regione Lazio sull'apertura della nuova discarica di Pizzo del Prete a Fiumicino e, inevitabili, le polemiche. Nella stessa giornata, le proteste e le conseguenti auto-sospensioni di 14 consiglieri e 3 assessori Pdl della giunta comunale di Fiumicino, tutti contrari alla decisione “calata dall'alto, senza nessun confronto con i cittadini e i comitati del territorio”, questo il comunicato.

Oggi sono arrivate le dichiarazioni del capogruppo Udc al comune di Fiumicino, Angelo Caroccia: “Siamo allo sbando più totale. Alle faide interne, in stile tardo impero romano. Il Pdl diviso a livello nazionale e a livello locale. La Lega Nord ormai padrona della politica nazionale che mette i bastoni tra le ruote a chi cerca di risolvere il caso Napoli. In tutto questo la maggioranza di Fiumicino va avanti a strappi, giocando partite poco chiare sulla pelle dei cittadini. C'è bisogno di prese di posizioni forti per combattere la recessione economica. È per questo che auspico in un gesto di coerenza dei 14 consiglieri e 3 assessori Pdl. Un gesto che abbia un’unica direzione: crisi e dimissioni, lasciando che siano i cittadini a giudicare l’operato di questa giunta di centrodestra”.

Sull’ipotesi di una discarica e un inceneritore da realizzare sul territorio di Fiumicino, Caroccia spiega: “Eravamo e siamo ancora dell’idea che sia necessario far decidere i cittadini l’eventuale localizzazione di un inceneritore sul nostro territorio. Non accetteremo mai che queste decisioni ci vengano calate dall’alto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Pizzo del Prete: Caroccia chiede chiarezza del Pdl

RomaToday è in caricamento