Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Discarica di Pizzo del Prete: Caroccia chiede chiarezza del Pdl

Il capogruppo Udc al comune di Fiumicino, Caroccia, chiede che il Pdl faccia chiarezza, che scelga tra la crisi e le dimissioni: “Siamo allo sbando più totale"

Ieri la firma della Regione Lazio sull'apertura della nuova discarica di Pizzo del Prete a Fiumicino e, inevitabili, le polemiche. Nella stessa giornata, le proteste e le conseguenti auto-sospensioni di 14 consiglieri e 3 assessori Pdl della giunta comunale di Fiumicino, tutti contrari alla decisione “calata dall'alto, senza nessun confronto con i cittadini e i comitati del territorio”, questo il comunicato.

Oggi sono arrivate le dichiarazioni del capogruppo Udc al comune di Fiumicino, Angelo Caroccia: “Siamo allo sbando più totale. Alle faide interne, in stile tardo impero romano. Il Pdl diviso a livello nazionale e a livello locale. La Lega Nord ormai padrona della politica nazionale che mette i bastoni tra le ruote a chi cerca di risolvere il caso Napoli. In tutto questo la maggioranza di Fiumicino va avanti a strappi, giocando partite poco chiare sulla pelle dei cittadini. C'è bisogno di prese di posizioni forti per combattere la recessione economica. È per questo che auspico in un gesto di coerenza dei 14 consiglieri e 3 assessori Pdl. Un gesto che abbia un’unica direzione: crisi e dimissioni, lasciando che siano i cittadini a giudicare l’operato di questa giunta di centrodestra”.

Sull’ipotesi di una discarica e un inceneritore da realizzare sul territorio di Fiumicino, Caroccia spiega: “Eravamo e siamo ancora dell’idea che sia necessario far decidere i cittadini l’eventuale localizzazione di un inceneritore sul nostro territorio. Non accetteremo mai che queste decisioni ci vengano calate dall’alto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Pizzo del Prete: Caroccia chiede chiarezza del Pdl

RomaToday è in caricamento