menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pian dell’Olmo, niente autorizzazione: archiviata la discarica “incubo” di Roma nord

Dalla Regione Lazio pronuncia negativa di Valutazione Impatto Ambientale: niente rifiuti nella cava di Riano

La discarica di Pian dell’Olmo non si farà: la Valutazione di Impatto Ambientale si è conclusa con la pronuncia negativa della Regione Lazio. Proprio come otto anni fa, quando la cava di Riano finì tra i sette siti papabili sottoposti all’attenzione dell’allora commissario per l’emergenza rifiuti, l’ex prefetto Goffredo Sottile, l’ipotesi della discarica di Roma all’estremo del Municipio XV, al confine con i comuni dell’hinterland, viene archiviata. 

La discarica di Pian dell’Olmo “incubo” di Roma nord

Mentre nella Valle Galeria cresce la rabbia per il mancato ritiro della delibera sulla discarica di Monte Carnevale, quella che Raggi disattendendo le promesse della campagna elettorale vuole realizzare a pochi metri dalla vecchia Malagrotta, il quadrante più a nord della città scaccia lo spettro che due anni fa si era riaffacciato da quelle parti. 

Pian dell’Olmo: tutti contro la discarica di Riano

Era infatti il novembre del 2018 quando la Torre di Procoio srl propose il suo progetto: la realizzazione a Pian dell'Olmo di un invaso nel quale smaltire 700mila metri cubi di scarti del trattamento dei rifiuti indifferenziati di Roma. 

Un progetto, sin dal principio, contrastato da tutti. Da prassi l’apertura della conferenza dei servizi per la Valutazione di impatto ambientale con lo scopo di permettere a tutte le realtà coinvolte di esprimere un proprio parere. Dal Campidoglio, ai sindaci dei Comuni limitrofi e il Municipio XV: tutti contrari. 

Niente VIA per Pian dell’Olmo: nella cava di Riano niente rifiuti

Una sommatoria di netti ‘No’, con l’aggiunta di vincoli di natura paesaggistica e di interesse archeologico, che ha portato alla pronuncia negativa di Valutazione di Impatto Ambientale. Dalla società proponente nessuna osservazione alla comunicazione nella quale sono evidenziati i motivi che risultano ostativi all’accoglimento della domanda: così, sebbene ci sia tempo per un ricorso, l’ipotesi di discarica a Pian dell’Olmo sembra archiviata. Questa volta, forse, per sempre. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento