Politica

Malagrotta 2, grillini ancora in pressing sulla sindaca: "Al via la caccia a un'area alternativa"

Gli uffici tecnici capitolini lavoreranno per cercare un sito alternativo a quello di Monte Carnevale. Nel frattempo il privato potrà comunque presentare il progetto in Conferenza dei Servizi

Cercare un'area alternativa alla discarica di Monte Carnevale. Il pressing sulla sindaca continua. La settimana scorsa durante una riunione alla quale ha partecipato la stessa Raggi con gli esponenti di maggioranza e la direttrice dell'area Rifiuti del dipartimento Ambiente, Laura D'Aprile, i grillini hanno dato mandato agli uffici tecnici di iniziare concretamente la "caccia" a una nuova possibile discarica. Non in Valle Galeria. 

Dopo la richiesta di ritirare la delibera del 31 dicembre avanzata dagli stessi pentastellati alla sindaca tramite una mozione votata in Aula Giulio Cesare, si è passati alla fase due. Individuare un sito alternativo, e non cercando soltanto tra gli 11 dell'elenco allegato all'ordinanza regionale di fine novembre (tra questi la più papabile sarebbe Falcognana), ma anche su terreni dove non è già presente una cava. Se salterà fuori un'opzione diversa allora, forse, Raggi potrebbe tornare indietro sulla delibera. 

"Dall'incontro di maggioranza con i tecnici di Roma Capitale e Città metropolitana è emerso che ci sono i margini per un approfondimento per l'individuazione di nuove aree idonee per una discarica - ha spiegato il consigliere grillino Roberto Di Palma, a margine di una seduta della commissione capitolina Ambiente - adesso questo lavoro sarà attivato sia al dipartimento Ambiente che a quello Urbanistica. Poi, la commissione Ambiente ascolterà in diverse audizioni gli esiti di questo approfondimento, magari anche con un passaggio intermedio, comunque c'è la possibilità di trovare nuove aree". 

In realtà da parte della sindaca per il momento non c'è nessuna promessa, nessuna garanzia sul ritiro dell'atto. Che comunque, è bene ricordarlo, non pregiudica in sè la possibilità che su quel territorio venga realizzata una discarica. La New Green Roma, azienda proprietaria dell'area, può comunque presentare un progetto in Conferenza dei Servizi per avere l'eventuale autorizzazione alla costruzione dell'impianto.

"Non per dire 've lo avevo detto', ma sono due mesi che propongo, insieme ad altri portavoce 5S, l'individuazione di nuovi siti per la futura discarica di Roma cercando oltre le sole cave - commenta il consigliere regionale M5s Marco Cacciatore, tra i più critici al progetto di Monte Carnevale - conclusione cui arrivano oggi Giunta e Maggioranza capitolina. Sinceramente non mi ritengo più intelligente dei miei colleghi romani e quindi mi chiedo: come mai abbiamo dovuto aspettare tutto questo tempo?". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malagrotta 2, grillini ancora in pressing sulla sindaca: "Al via la caccia a un'area alternativa"

RomaToday è in caricamento