Malagrotta bis, non si placa la rabbia in Valle Galeria: "Da Comune e Regione nessun passo indietro su discarica. Li fermeremo"

Ancora proteste dei comitati di cittadini contro il mancato ritiro della delibera su Monte Carnevale

Una protesta dei cittadini della Valle Galeria (fonte Ansa)

Roma Capitale non ritira la delibera e la rabbia dei cittadini della Valle Galeria cresce. Per sabato 19 settembre alle 16.30 è in programma l'ennesima protesta dei comitati contro la discarica di Monte Carnevale voluta dalla sindaca Virginia Raggi con atto approvato dalla giunta il 31 dicembre 2019. Il territorio chiede da mesi il ritiro della decisione, mai digerita specie dagli elettori grillini del quadrante, convinti che mai, come promesso dallo stesso M5s, un sito di smaltimento di rifiuti sarebbe stato realizzato dove fu la maxi discarica di Malagrotta. 

"Il Comune non ritira la delibera e la Regione Lazio nascondendosi dietro i suoi Uffici ha dato un chiaro mandato politico accelerando l'iter della Conferenza dei Servizi" tuonano dal comitato Valle Galeria Libera. "Tutto questo malgrado tutti i pareri negativi degli Enti coinvolti. La nostra salute, la nostra sicurezza e le nostre vite sono in pericolo. Dobbiamo fermarli tutti insieme, ad ogni costo e in qualsiasi modo!". La rabbia cresce e sarà uno dei banchi di prova, forse quello più tosto, per la nuova assessora ai Rifiuti appena nominata dalla sindaca Virginia Raggi, Katia Ziantoni, ex titolare sempre al dossier Ambiente nel municipio VI. 

valle galeria-6

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A pressare per un passo indietro su Monte Carnevale sono tornati anche un gruppo di consiglieri grillini del municipio XII. La scorsa settimana hanno depositato una risoluzione per impegnare Raggi a ritirare la delibera che fissa su carta la scelta di realizzare una discarica a servizio di Roma a pochi metri dalla vecchia Malagrotta. Un affronto ancora non digerito da chi si batte da sempre contro lo scempio ambientale del territorio. E una beffa per chi nel 2016 sul quel territorio votò il M5s anche e soprattutto per non vedere più impianti né siti industriali vicino casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento