menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione durante il sit in

Lo striscione durante il sit in

Disabili, in aula la delibera popolare sugli ex Aec: "Così il Comune può chiudere con precariato e sfruttamento"

Venerdì 16 ottobre la discussione in Consiglio comunale. Ieri il sit in in piazza del Campidoglio. Da anni i lavoratori chiedono l'internalizzazione

Saranno comunque in piazza del Campidoglio durante la discussione, anche se l'Assemblea capitolina si svolge da remoto causa covid-19. Chiedono di essere internalizzati tra i servizi a gestione diretta del Comune gli ex Aec di Roma, oggi Oepa (Operatori educativi per l'autonomia), tremila assistenti scolastici di bambine e bambini disabili della città, e vogliono esserci anche solo simbolicamente quando il Consiglio si riunirà in merito.  

Il 16 ottobre è in calendario la proposta di delibera di iniziativa popolare che chiede l'internalizzazione dei lavoratori. Una battaglia che va avanti da anni. A giugno 2019 le 12mila firma raccolte e depositate in Campidoglio. Ora, finalmente, la discussione in aula.

"Aec: servizio pubblico per chi lavora, per le famiglie, per i bambini disabili. Internalizzazione subito". È lo striscione che hanno srotolato ieri mattina sulla scalinata di piazza del Campidoglio mentre Virginia Raggi si trovava all'inaugurazione di una mostra ai musei capitolini. Ricordiamo che il Comune appalta il servizio a cooperative sociali. Tante negli anni le denunce dei lavoratori che hanno lamentato stipendi pagati in ritardo e condizioni di lavoro in accettabili. 

"Siamo pagati a ore, a cottimo, quando le scuole chiuse non prendiamo un euro. Per tutto il lockdown le coop non hanno anticipato niente della cassa integrazione, stiamo ancora aspettando quella di maggio" raccontano i dipendenti presenti al sit in. Una speranza però è all'orizzonte. Il voto alla proposta di delibera. "Facciamo appello ai consiglieri a votare sì alla proposta - commenta Germano Monti del comitato romano Aec - è una grande occasione di chiudere una brutta pagina di precariato, sfruttamento, disservizi e sperpero di denaro pubblico. E  per iniziare a voltare pagina e restituire alla città un servizio pubblico e un bene comune". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento