Lunedì, 15 Luglio 2024
Dipendenti capitolini

Comune di Roma senza dipendenti, ne mancano 9mila. La città a rischio collasso

Le nuove assunzioni non riescono a colmare il gap e il personale fatica a portare avanti anche l'ordinario. Sos a Gualtieri per fondi e piano straordinario, la Uil Fpl: "Il sindaco deve fare uno sforzo in più e farsi sentire con il governo"

I progetti previsti dal Pnrr da portare avanti, i cantieri da monitorare. Il flusso di pellegrini e turisti in arrivo per il Giubileo. Gli eventi eccezionali che Roma si appresta ad ospitare  che si affiancano alla mole di lavoro ordinario, ai servizi da erogare alla cittadinanza e all’esigenza di un presidio sempre maggiore della città. Tra traffico impazzito, sicurezza,  contrasto alle varie forme di abusivismo e trasgressione delle norme. La necessità di fornire ai romani servizi adeguati, dalle scuole alle pratiche amministrative. Ma la Capitale rischia il collasso. Mancano gli uomini (e le donne) che possono far fronte a tutto questo. 

Il Comune di Roma senza personale

Tra amministrativi, tecnici, maestre e vigili nella pianta organica di Roma Capitale si registra un deficit di quasi 9mila unità. 8700 risorse per la precisione. Lo sanno bene a Palazzo Senatorio. Recente la lettera dell’assessore al Personale, Andrea Catarci, al ministro della Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo. Una richiesta di aiuto al governo, guidato da Giorgia Meloni, perché aiuti la Capitale a “funzionare”. A farlo meglio. La richiesta è stata quella di una deroga al tetto delle assunzioni, a partire da mille vigili da schierare in strada già in vista dell’Anno Santo, e maggiori fondi. 

A Roma mancano impiegati, maestre e vigili. Il Campidoglio chiede aiuto al governo

L'appello del sindacato: "Gualtieri chieda fondi straordinari"

“Ma anche il Sindaco deve uscire allo scoperto, lui che può riferire direttamente in Parlamento sul tema del personale e delle risorse per Roma deve assumere un impegno maggiore”, dice ai microfoni di RomaToday il segretario responsabile romano della Uil Fpl. 

“Le richieste dell’assessore sono apprezzabili, vanno in linea con quello che da sempre il nostro sindacato sostiene. Roma non è una città ordinaria, è la Capitale d’Italia e già questo basterebbe per capire che ha bisogno di maggiori risorse, di un piano assunzionale e di fondi straordinari. Dobbiamo affrontare i cantieri del Pnrr, il Giubileo e la candidatura ad Expo 2030, ma in questo modo per quanto riguarda i servizi all’utenza la città rischia di collassare”. 

Già perché le nuove assunzioni rischiano di non bastare nemmeno per coprire le fuoriuscite. “I pensionamenti - fa notare Anconitani - sono quasi mille l’anno, a questi si aggiungono poi tutti quei dipendenti che facendo altri concorsi si spostano verso le funzioni centrali dove probabilmente trovano maggiori soddisfazioni economiche e di carriera. Al Comune di Roma il fondo del salario accessorio -  incalza il sindacalista - è cristallizzato dal 2016 e questo avvilisce la contrattazione di secondo livello che aveva grande appeal tra i dipendenti. Non dimentichiamoci che molti di loro svolgono il proprio lavoro a stretto contatto con la cittadinanza e con gli utenti, servizi di grande responsabilità e con carichi di lavoro enormi”. 

Quanti dipendenti mancano al Comune di Roma?

Nemmeno i vigili in arrivo dal concorso bastano a colmare il gap

Nell’immediato saranno 800, forse mille con l’aggiunta di qualche posto, i vigili in arrivo dal concorso in svolgimento. Comunque troppo pochi per colmare il gap. Per la legge regionale infatti i “caschi bianchi” a Roma dovrebbero essere 9350, per la pianta organica prevista dal comune 8450. Sono invece soltanto 5200. “Ed ogni anno - sottolinea Anconitani ce ne sono circa 300 che vanno in pensione. Si può anche pensare di assumerne di più, ma gli altri settori rimarrebbero comunque scoperti. La coperta è cortissima. Ecco perché servono strumenti nuovi e degni di una capitale che ha esigenze diverse rispetto anche alle altre grandi città. Gualtieri - è l’esortazione - si faccia sentire”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Roma senza dipendenti, ne mancano 9mila. La città a rischio collasso
RomaToday è in caricamento