rotate-mobile
Politica Centro Storico / Via del Corso

Disney Store, i lavoratori rispondono alla chiusura: sciopero e protesta nel centro di Roma

Nella dismissione dei Disney Store d'Italia chiudono i punti vendita di Romaest, Porta di Roma e via del Corso: i sindacati verso 4 ore di sciopero e il sit-in già sabato 29 maggio

I lavoratori dei Disney Store sul piede di guerra. La catena internazionale di negozi specializzati nella vendita di prodotti Disney lascia l’Italia: verso la chiusura tutti e 14 i punti vendita sul territorio nazionale, da Milano a Palermo, compresi i tre di Roma. Abbasseranno le serrande i Disney Store di Porta di Roma e Romaest, la Capitale si prepara a dire addio anche a quello di via del Corso.

Disney Store lacia l'Italia: chiudono i tre negozi di Roma

E’ proprio davanti alle vetrine del centro storico che protesteranno i dipendenti dei Disney Store di Roma: 51 in tutto i lavoratori coinvolti dalla dismissione. Il sit-in in un pomeriggio di shopping, quando i romani e i pochi turisti che cominciano a ripopolare la città attraversano il Tridente: i sindacati si preparano per la mobilitazione già questo sabato, il 29 maggio. Si attende solo l’autorizzazione della Questura. Nella stessa giornata lo sciopero di 4 ore a livello territoriale, poi altre 4 per tutti i negozi d’Italia. Sono 233 i dipendenti del Disney Store gelati dall’inaspettata notizia della chiusura dei punti vendita italiani. 

Disney Store lascia l’Italia, chiudono i tre negozi di Roma: 51 lavoratori con il fiato sospeso

Scioperano i lavoratori dei Disney Store

“I lavoratori di Disney Store Italia non si arrendono alla dismissione dei negozi e chiedono soluzioni volte a preservare i livelli occupazionali. Una situazione certamente non facile, tenuto conto della dismissione dell’intero perimetro di vendita a fronte di un investimento aziendale orientato tutto sul canale e-commerce” - hanno dichiarato Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs a margine dell’Assemblea unitaria che ha stabilito sciopero e mobilitazione. I sindacati attendono la ricezione della procedura di licenziamento collettivo paventata dalla direzione societaria che, oltre a chiarire i dettagli della presenza in Italia, aprirà la fase di confronto sindacale prevista dalla normativa italiana. “Tenteremo di percorrere la strada della cessione delle licenze, di definire un accordo sull’incentivo all’esodo volontario e di attivare percorsi di politiche attive volte alla ricollocazione dei lavoratori. Una sfida epocale - ammettono le organizzazioni sindacali - la crisi pandemica continuerà a produrre effetti nefasti per lungo tempo”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disney Store, i lavoratori rispondono alla chiusura: sciopero e protesta nel centro di Roma

RomaToday è in caricamento