Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Fondi Pdl, pioggia di dimissioni nelle commissioni regionali

Si dimettono: i consiglieri Udc, i consiglieri della Lista Polverini, Mario Mei di Api, Storace e buonasorte e il Partito Democratico

Mentre Renata Polverini detta in aula le sue condizioni per andare avanti, all'interno delle commissioni molti partiti giocano d'anticipo. In un susseguirsi di annunci, comunicati e note stampa a partire dalle 16 sono partite le prime dimissioni.

Francesco Carducci parla per l'Udc: “Al termine della riunione del gruppo consiliare che si è tenuta presso la sede della Pisana i consiglieri dell'Udc hanno annunciato di rassegnare le dimissioni dalle commissioni di appartenenza al fine di favorire, nell'immediato, i necessari provvedimenti di riduzione del numero delle stesse e la loro successiva ricomposizione".

Segue il capogruppo di Alleanza per l'Italia in consiglio regionale, Mario Mei: “Ho deciso di dimettermi da vicepresidente della commissione Sviluppo economico, Ricerca, Innovazione e Turismo, e da membro della commissione Pmi, Commercio e Artigianato. Ho preso questa decisione per facilitare il processo di riduzione del numero delle commissioni consiliari e perché ritengo che in un momento come quello attuale, e di fronte a quanto sta accadendo in seno al consiglio regionale - prosegue - ci sia bisogno di gesti concreti e grande responsabilità".

Stessa decisione per Mario Brozzi della Lista Polverini: “Prima dell'inizio della seduta straordinaria del Consiglio regionale, i consiglieri della Lista Polverini hanno rassegnato le dimissioni in qualità di membri e presidenti di Commissione, al fine di favorirne al meglio il riassetto".

Arrivano anche le dimissioni di Storace, forse le meno sorprendenti visto che da giorni invocava l'azzeramento della giunta: “I consiglieri de La Destra, Storace e Buonasorte, sottoscrivono parola per parola le dichiarazioni della presidente Polverini e annunciano le dimissioni dalle commissioni di competenza". Lo rende noto un comunicato del gruppo de La Destra alla Pisana.”

Giuseppe Celli, capogruppo della lista Civica Cittadini/e alla Regione, segue gli altri e informa delle sue dimissioni: "Ho presentato le dimissioni in qualità di membro della Commissione Sanità e della Commissione Vigilanza sul pluralismo dell'informazione, al fine di favorire il percorso, da me più volte auspicato e caldeggiato, di riduzione e riordino delle Commissioni Consiliari".

"Tutti i consiglieri di opposizione stanno formalizzando le dimissioni dalle commissioni". Lo rende noto il capogruppo del Pd alla Regione Lazio, Esterino Montino, a margine della seduta straordinaria d'aula. "Lo stiamo facendo per evitare che Fiorito rimanga presidente della commissione Bilancio, per creare le condizioni e ridurre subito le commissioni ad una decina", ha detto.

Dal Partito Democratico già ieri avevano dato comunicazione delle dimissioni. A renderlo noto è stato proprio l'ufficio stampa del Pd al Consiglio regionale del Lazio al termine dell'incontro tra i consiglieri e il segretario del partito, Enrico Gasbarra: "Ci dimetteremo da tutte le Commissioni consiliari. Una decisione che ha come obiettivi accelerare la riduzione del numero delle Commissioni e impedire che Franco Fiorito possa ancora essere il presidente di quella più importante, come è la Bilancio. La destra ha superato ogni limite, non possiamo assistere - conclude il comunicato - a questa drammatica vicenda che umilia l'istituzione e i cittadini, traditi da questa politica".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi Pdl, pioggia di dimissioni nelle commissioni regionali

RomaToday è in caricamento