Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Depuratori Acea in disuso: "Presto demolizione e riqualificazione delle aree"

Durante la scorsa consiliatura venne avviato un lavoro in merito con un finanziamento di 2 milioni di euro. Meleo: "Riprendere al più presto l'iter"

Non più utilizzati per la loro iniziale funzione, abbandonati, mai riqualificati, spesso oggetto di accampamenti abusivi. Sono sette i depuratori Acea, che un tempo provvedevano alla pulizia dell'acqua di fogna, oggi in disuso sparsi sul territorio comunale. Tor De Cenci, Torrevecchia, Boccea, Quartaccio, Selva Nera, Selva Candida, Prima Porta i quartieri che ancora ne ospitano le strutture. Un'occasione per riqualificare aree e offrire nuovi servizi alla cittadinanza. 

"Devono essere demoliti per ripristinare lo stato dei luoghi, per restituire aree verdi oppure siti spendibili per altri servizi" spiega la consigliera del M5s, ex assessora ai Lavori pubblici della giunta Raggi, Linda Meleo, firmatario insieme agli altri consiglieri grillini all'opposizione di una mozione in aula Giulio Cesare, bocciata. "Facemmo un lungo lavoro a riguardo anche per iniziativa della commissione Lavori pubblici. Presenterò al più presto una delibera di indirizzo". Oggi però quel percorso si è interrotto. 

mozione-depuratori

Nel corso della scorsa consigliatura era stato dato mandato agli uffici del Dipartimento SIMU di predisporre gli atti preparatori per la gara di affidamento dei servizi di progettazione. Ed erano già stati predisposti gli elaborati, al fine della redazione del progetto definitivo ed esecutivo per i quali erano stati previsti fondi a bilancio nel piano investimenti del 2020. Erano circa 2 milioni di euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratori Acea in disuso: "Presto demolizione e riqualificazione delle aree"
RomaToday è in caricamento