Politica

Denuncia a Casa Pound, Iannone: "A gennaio il processo. Azione assurda e indotta"

Il presidente di CasaPund Italia, Gianluca Innone, commenta l'azione legale della figlia del poeta Ezra Pound contro il gruppo politico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"È un'azione assurda ed indotta. Ma soprattutto è una cosa che va avanti da oltre un anno tanto che a gennaio ci sarà il processo e credo proprio a Roma". È il commento del leader di CasaPound Italia Gianluca Iannone in merito alla decisione della figlia del poeta Ezra Pound di avviare un procedimento legale contro il gruppo di estrema destra per l'uso improprio del nome di suo padre. "Ad ogni modo - conclude Iannone - Casapound ribadisce l'interesse per l'opera dell'autore perché Ezra Pound appartiene all'umanità ed è patrimonio di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia a Casa Pound, Iannone: "A gennaio il processo. Azione assurda e indotta"

RomaToday è in caricamento