Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Atac, ok a delibera per la ricapitalizzazione: a bilancio 40 milioni della Regione

Tempesta e Panecaldo: "I 40 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione saranno investiti anche per la manutenzione e il potenziamento delle infrastrutture, carenti da oltre dieci anni"

Ok in Aula alla delibera per la prima tranche di fondi che andranno a "rimpolpare" le casse di Atac. Quaranta milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio per la ricapitalizzazione dell'azienda dei trasporti romani, sull'orlo del fallimento e quotidianamente messa alla prova da mezzi guasti, ritardi, proteste degli utenti. Con l'atto votato in assemblea capitolina - 17 voti favorevoli e 3 contrari - le risorse vengono iscritte nel bilancio 2015. 

L'integrazione del Fondo regionale trasporti operata nello scorso agosto dalla Pisana ha assicurato a Roma capitale, per il finanziamento del Contratto di servizio con Atac, 40 milioni di euro in più per l'annualità 2016 e 60 milioni di euro per l'annualità 2017. Per dirla con il sindaco Marino, un'iniezione di liquidità "al paziente" Atac, che oggi tra vertici dimissionari e caos quotidiani sulle linee metro e bus, rischia davvero il collasso. 

"Con l'approvazione della variazione di bilancio si compie un altro passo avanti per mettere in sicurezza i conti di Atac", affermano Fabrizio Panecaldo, capogruppo Pd, e Giulia Tempesta, presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale. "I 40 milioni di euro messi dalla Regione saranno investiti anche per la manutenzione e il potenziamento delle infrastrutture, carenti da oltre dieci anni - continuano - Ringraziamo l'Aula e l'apporto di parte dell'opposizione. Per fortuna qualcuno comincia a separare l'opposizione costruttiva dalla demagogia".

Soddisfazione è stata espressa anche Annamaria Cesaretti presidente della Commissione Mobilità e consigliere Sel in Campidoglio. "L'approvazione da parte dell'Assemblea capitolina della delibera per la prima tranche delle della ricapitalizzazione di Atac che ammonta a 40 mln di euro, proveniente dal fondo regionale, per il finanziamento del contratto di servizio, rappresenta un punto di partenza per il risanamento strutturale dell'azienda Atac", dice Cesaretti.

"E' fondamentale per continuare l'opera di riorganizzazione dell'azienda e individuare insieme con Regione, Governo e sindacati i punti per il rilancio del trasporto pubblico e, soprattutto, per poter scongiurarne la liberalizzazione - aggiunge - Mi auguro ché il trasferimento dei fondi tpl romano arrivi direttamente dal governo è chea regione ceda la proprietà della Roma lido al comune per rilanciare il trasporto nella nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, ok a delibera per la ricapitalizzazione: a bilancio 40 milioni della Regione

RomaToday è in caricamento