menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine della protesta dei movimenti davanti alla Regione Lazio (Foto archivio - Agenzia Dire)

Un'immagine della protesta dei movimenti davanti alla Regione Lazio (Foto archivio - Agenzia Dire)

Delibera casa, i movimenti incontrano Ozzimo: "La stima è di circa 4500 persone"

Per ora si tratta solo di un numero approssimativo. Oggi i movimenti hanno incontrato l'assessore comunale alla Casa Ozzimo: "Stiamo lavorando alla lista degli aventi diritto"

Non solo proteste e manifestazioni con al centro il tema dell'emergenza abitativa. Prosegue il lavoro attorno alla delibera regionale che contiene un piano per affrontare il disagio abitativo della regione e, in particolare, della Capitale. Oggi pomeriggio i movimenti hanno incontrato l'assessore comunale alla Casa Daniele Ozzimo. Solo lunedì in un incontro in Regione, a cui era presente anche l'assessore regionale Refrigeri, si era fissato un calendario di appuntamenti stabilendo di iniziare a stilare, come primo passo, una graduatoria degli aventi diritto. Oggi il tavolo con Ozzimo. “Ci piace questo atteggiamento di camminare veloci e ci fa pensare che entro l'estate saremo in grado di avere il quadro preciso degli aventi diritto, di dove appostare i finanziamenti e recuperare alloggi” il commento a caldo dei movimenti.

Intanto con Ozzimo si è discusso dei "numeri" della Capitale, soprattutto quelli relativi agli occupanti. La discussione è partita dai dati in possesso del Comune, quelli della Prefettura e quelli dei movimenti: “L'elenco fornito dalla Prefettura è manchevole ed errato. Ci si sta apprestando a chiudere l'elenco fino al 31 dicembre 2013. Chiusa questa fase, che terminerà nel prossimo incontro di venerdì 21 marzo con l'assessorato, si passerà alla fase operativa del censimento” continuano i movimenti. “Ci sarà il passaggio col comandante dei Vigili urbani, Raffaele Clemente, per definire la forma di questo censimento che dovrà essere 'santificato' dal ruolo di Roma Capitale. Un'altra parte di censimento la farà l'Ater e alla fine la Regione avrà in mano il quadro completo dell'emergenza abitativa” continuano.

Ecco i numeri forniti dai movimenti: “Sui 'punti 10' si parla di 700 nuclei e forse sono 2.000 quelli che abitano nei residence. Credo che i numeri dei residence e quelli delle occupazioni si equivalgano. Quindi il criterio di dare il 40% delle case agli spazi occupanti, altrettanto ai residence e il 20% ai 'punti 10' sia equo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento