Politica

Decreto Salvini, Raggi: "Abbassiamo i toni. Serve maggiore attenzione all'immigrazione"

La sindaca ha commentato la mozione approvata dall'Aula 'contro' il provvedimento gialloverde

Da un lato chiede di abbassare i toni. Dall'altro però conferma: "Chiediamo collaborazione". Sulla mozione approvata martedì in Aula che ha visto buona parte della maggioranza pentastellata votare al fianco di Pd e Si 'contro' il decreto sicurezza e immigrazione del governo gialloverde, parla la sindaca Virginia Raggi. Prova a gettare acqua sul fuoco: "Abbassiamo un po' i toni, si è alzato un po' di polverone su questa vicenda".

Però poi ha di fatto ammesso la necessità di proseguire con cautela nell'applicazione del decreto che in molte parti d'Italia ha già lasciato senza accoglienza centinaia di migranti. "Come sapete su Roma c'è un numero di migranti molto alto, tra i quali ci sono i migranti fantasma, persone che non vengono censite. Noi chiediamo semplicemente una maggiore attenzione e sostegno sull'immigrazione. D'altronde con il Governo c'è sempre stato e continua a esserci un rapporto di collaborazione proficuo". 

Non è la prima volta che dal Campidoglio si alzano voci critiche contro il decreto. Ci aveva già pensato l'assessora alle Politiche Sociali, Laura Baldassarre, che a margine di una riunione all'Anci aveva espresso la necessità di migliorarlo esprimendo forte preoccupazione in merito alle conseguenze, soprattutto sull'accoglienza. Ora che il provvedimento è stato approvato l'Aula chiede alla sindaca di  "approntare tutti gli atti necessari a mitigare gli effetti in termini di diritti sia per i cittadini che per le persone accolte" e, inoltre, "ad incrementare le politiche di accoglienza ed inclusione sociale realizzate da Roma Capitale con particolare attenzione alle fragilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Salvini, Raggi: "Abbassiamo i toni. Serve maggiore attenzione all'immigrazione"

RomaToday è in caricamento