menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dario Rossin in conferenza stampa (foto Agenzia Dire)

Dario Rossin in conferenza stampa (foto Agenzia Dire)

Campidoglio, Dario Rossin approda a Forza Italia: "Siamo il primo partito di opposizione"

Il segretario d'Aula dell'Assemblea capitolina ha annunciato in conferenza stampa il suo ingresso nel partito berlusconiano: "Spero che altri facciano la stessa scelta"

Forza Italia della Capitale continua ad allargare le sue fila. E' di pochi giorni fa la notizia dell'ingresso nel partito dell'onorevole Luciano Ciocchetti. Oggi è stata invece la volta di Dario Rossin, segretario d’Aula dell’Assemblea capitolina che dal Pdl, dopo una parentesi in Fratelli d'Italia, è approdato in Fi. Ad annunciarlo insieme a lui in una conferenza stampa in Campidoglio, il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia, l'onorevole Ignazio Abrignani, responsabile enti locali di Forza Italia, il senatore Francesco Giro e l’onorevole Giorgio Simeoni.

"Forza Italia è un partito che racchiude una realtà poliedrica, un gruppo capace di aggregare diverse anime e identità. Rappresenta perciò il futuro di tutti quelli che credono in un grande partito di centro destra e per questo spero che altri facciano la mia stessa scelta" ha commentato Rossin.

Una scelta apprezzata da tutti i presenti e in particolare dal senatore Fazzone che ha ribadito un'apertura del partito. "Vogliamo creare un gruppo romano capace di prendersi le responsabilità delle scelte che vanno fatte. Per questo ci vogliono persone esperte e capaci di creare un rapporto con i cittadini di cui sono rappresentanti. Chiunque voglia condividere una 'politica che dà' ben venga" commento. Poi ha aggiunto: "Un grande partito ha bisogno di collaboratori nuovi e aperti".

Proprio Rossin "interpreta questa politica berlusconiana del dare, quella politica che vuole essere vicina alla gente e dunque costruttiva" sottolinea l'onorevole Abrignani che ha 'ufficializzato' l'arrivo dell'onorevole con la consegna al nuovo arrivato di una spilletta con la bandierina di F.I.

E di "prospettiva di costruzione" parla anche il senatore Giro. "Abbiamo un sindaco improbabile" afferma "e dobbiamo perciò costruire un'alternativa, mostrando attenzione alla questione romana. A breve proporremo un grande progetto che possa diventare occasione di sviluppo per la Capitale e non solo fonte di speculazione edilizia". Un progetto che dovrebbe riguardare anche le piccole e medie imprese e il restauro di monumenti come la Domus Aurea e i sotterranei di Roma.

Anche Rossin ha voluto lanciare subito un messaggio al primo cittadino: "Vorrei ricordare al sindaco Ignazio Marino che oggi Forza Italia è il primo partito di opposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento