Politica

Mafia capitale, confermata la condanna per l'ex assessore Ozzimo

Ribadite le pene anche per altri quattro imputati: l’ex consigliere comunale, Massimo Caprari; Gerardo e Tommaso Addeo, ex collaboratori di Luca Odevaine; Paolo Solvi, collaboratore dell’ex presidente di Ostia Andrea Tassone

E' stata confermata anche in Appello la condanna a due anni e due mesi di reclusione per corruzione per Daniele Ozzimo, ex assessore alla Casa della Giunta Marino, in quota Pd, rimasto coinvolto in uno dei filoni dell'inchiesta su Mafia Capitale. Per Ozzimo è stata ribadita la colpevolezza per il reato di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio. 

Nel procedimento sono state ribadite anche le pene per gli altri quattro imputati: l’ex consigliere comunale di Centro Democratico, Massimo Caprari, a due anni e quattro mesi di reclusione; Gerardo e Tommaso Addeo, ex collaboratori di Luca Odevaine a un anno e dieci mesi a testa. Ridotta di due mesi la condanna per Paolo Solvi, collaboratore dell’ex presidente del municipio di Ostia Andrea Tassone: da due anni e due mesi a due anni. Sono tutti accusati di corruzione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia capitale, confermata la condanna per l'ex assessore Ozzimo

RomaToday è in caricamento