Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica Fidene

Crollo pino Villa Ada, Inches: "Vivo per miracolo il conducente"

"Oggi abbiamo rischiato l’ennesima tragedia sul lavoro per l’incuria cui vengono lasciate molte piante ad alto fusto nei nostri parchi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Oggi abbiamo rischiato l’ennesima tragedia sul lavoro per l’incuria  cui vengono lasciate molte piante ad alto fusto nei nostri parchi.

Alle 11,30 seguivo con la mia Smart  un furgone targato BM112GJ guidato dal sig. Calixto Sergio Antonio, che procedeva lentamente a causa del carico, lo sorpassavo ed in quel mentre crollava un pino da dentro Villa Ada, abbattendosi su via Salaria nei pressi del civico 403, proprio sul furgone che avevo appena sorpassato. Il conducente, un artigiano che trasportava materiali edili, è vivo per miracolo, rimanendo solo lievemente contuso. Ho prestato soccorso all’autista,  chiamando vigili del fuoco, ambulanza, servizio giardini e polizia municipale, giunti tutti con gran tempismo. Se l’albero fosse caduto sulla mia utilitaria, probabilmente le conseguenze sarebbero state ben più gravi.

 

In una Città civile non è ammissibile che cittadini debbano rischiare la loro vita, perché non vengono eliminate preventivamente le piante a  rischio crollo, soprattutto da chi aveva fatto di questa tanto sbandierata sicurezza, il suo programma  vincente in campagna elettorale. E’ indispensabile eseguire un monitoraggio sulle condizioni di salute di tutte le piante ad alto fusto presenti nei parchi comunali, cercare le cause che hanno spezzato come un fuscello un pino di considerevoli dimensioni, in una giornata di assenza di vento, od altre intemperie.

Informerò  il segretario romano de La Destra Dario Rossin per valutare  la sussistenza di eventuali responsabilità personali, da parte di incaricati di pubblico servizio.  Sarebbe  opportuno che i dirigenti del Dipartimento Tutela Ambiente e del Verde si concentrassero maggiormente sulla salute delle nostre piante, che non nelle assegnazioni delle famigerate aree verdi, con annessi punti ristori e punti infanzia, che alla gente interessano ben poco, se non ai fortunati che possono avviare attività imprenditoriali in parchi pubblici.

Lo dichiara in una nota il capogruppo de La Destra in Municipio II Massimo Inches

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo pino Villa Ada, Inches: "Vivo per miracolo il conducente"

RomaToday è in caricamento