Politica

Crollo al Pincio, Sequi: "Abbandono ed incuria da decenni"

"Il centro storico è patrimonio dell'Unesco e pertanto vanno monitorate tutte le situazioni a rischio per non creare strumentalizzazioni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Un abbandono e mancanza di manutenzione ordinaria di anni sono la causa del crollo del muro del Pincio".

E' quanto dichiara il consigliere Pdl del Municipio Roma I Fabrizio Sequi dopo il crollo delle mura del Valadier di questa notte.

"Il centro storico - aggiunge Sequi - e' patrimonio dell'Unesco e pertanto vanno monitorate tutte le situazioni a rischio visto che ne esistono molteplici proprio per inerzie pluridecennali". "Suggeriamo al sindaco Alemanno - conclude - proprio per evitare ulteriori strumentalizzazioni, di comunicare ai cittadini le altre situazioni di eventuali rischi e/o luoghi particolari spiegando le ragioni di bilancio ed economiche che hanno impedito interventi di riqualificazione fino ad oggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo al Pincio, Sequi: "Abbandono ed incuria da decenni"

RomaToday è in caricamento