Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Muraro, sei mesi di imbarazzo a cinque stelle. I sette momenti clou

Sei mesi difficili, bersagliata su più fronti. Il vero tallone d'Achille della giunta Raggi. Ecco i momenti clou

MURARO A ROCCA CENCIA - 12 luglio, pochi giorni dopo la nomina. La città arranca tra secchioni stracolmi, giri di raccolta a singhiozzo, strade sporche. Il neo assessore, insieme a Raggi, si reca all'impianto Ama di Rocca Cencia in sopralluogo. E punta il dito contra l'intera gestione della struttura definendola "un'inutile follia". "Tratta 4 tonnellate l'ora per meno di 30 al giorno. Va assolutamente implementato. Potrebbe fare più turni di lavoro. Oggi ne fa uno scarso per problemi di manodopera". E ancora: "L'impianto non è fermo ma lavora sotto le sue potenzialità". Il blitz non piace ai sindacati. Così il segretario generale della Fp Cgil Roma e Lazio, Natale Di Cola: "Ci stupisce che il sindaco della Capitale debba scoprire solo oggi che Rocca Cencia è un colabrodo e il sensazionalismo con cui si effettua un sopralluogo che ha il sapore della propaganda". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muraro, sei mesi di imbarazzo a cinque stelle. I sette momenti clou

RomaToday è in caricamento