rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Politica

Corviale, cantine allagate negli alloggi dell’Ater: “Sono impraticabili e piene di zanzare”

Cantine inutilizzabili e residenti preoccupati. Sias (Comitato Inquilini Ater): “C’è acqua anche nei locali dei contatori”

Cantine off limits a Corviale. Gli abitanti del primo lotto di Largo Reduzzi, nelle cosiddette “case basse” del Serpentone, lamentano la presenza di acqua stagnante.

Cantine allagate

I corridoi che consentono l’accesso ai locali interrati a disposizione degli inquilini dell’Ater, sono diventati impraticabili. L’acqua, non riuscendo a defluire, ristagna infatti sul pavimento. Ed in alcuni punti crea una sorta di palude maleodorante, habitat ideale per insetti e soprattutto per le zanzare. Viene da sè che le condizioni in cui versano i corridoi di accesso alle singole cantine non consentono, ai residenti, un loro utilizzo.

Un problema segnalato

Il problema è già stato rappresentato all’azienda di edilizia territoriale che, di concerto con la Regione, proprio sul Serpentone ha avviato un importante programma di riqualificazione urbana. “Abbiamo scritto all’Ater per segnalare il problema” fanno sapere da via Reduzzi. “Circa due mesi fa i cittadini hanno contattato l’azienda per rappresentare la situazione dei locali che già allora avevano subito un allagamento” si legge in una lettera inviata dal Comitato inquilini Ater di Corviale. “L’acqua già allora raggiungeva un’altezza di circa 30 centimetri”.

L'assenza di informazioni

La segnalazione ha comportato, per stessa ammissione del comitato inquilini, un sopralluogo dell’azienda di edilizia residenziale ma “non sono state fornite informazioni né sul danno né sulla tempistica dell’intervento” necessario per riportare le cantine del lotto 1 alla loro corretta fruizione. Il ristagno d’acqua, oltre a non rendere accessibili i locali interrati assegnati a ciascuna famiglia, rischia di danneggiare anche i materiali che vi sono stati depositati all’interno. Ma non è quello l’unico problema.

I locali dei contatori

Nella lettera inoltrata dal Comitato inquilini all’Ater, viene segnalato anche un altro problema: c’è acqua nei locali dei contatori. “Qualora vi sia un cortocircuito dovuto al mancato intervento riguardo l’allagamento e questo produca danni a persone e cose, di chi sarà la responsabilità anche di fronte agli organi preposti?” ha domandato Adriano Sias, il presidente del comitato inquilini Ater di Corviale. L’acqua stagnante nelle cantine delle “case basse”, al primo lotto del Serpentone, è un problema che va affrontato.


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corviale, cantine allagate negli alloggi dell’Ater: “Sono impraticabili e piene di zanzare”

RomaToday è in caricamento