Martedì, 23 Luglio 2024
Politica Esquilino / Via di S. Croce in Gerusalemme, 55

Un corteo contro lo sgombero di Spin Time. Il Pd aderisce, la destra attacca

Oltre ai dem, anche diversi esponenti della sinistra. Fratelli d'Italia: "Vanno rispettate le regole e la tutela della proprietà privata"

Non si ferma la mobilitazione degli occupanti di Spin Time contro il possibile sgombero di via Santa Croce in Gerusalemme. Le voci, non smentite dall'amministrazione capitolina, riguardo alle intenzioni della proprietà dello stabile di riappropriarsene al più presto, hanno agitato e non poco la comunità di famiglie e attivisti per la casa che gravita dentro e fuori l'edificio. Venerdì 27 ottobre è previsto un corteo, tra San Lorenzo, l'Esquilino e il Centro, convocato durante l'ultima assemblea anti-sgombero del 18 ottobre e al quale già hanno aderito forze politiche e singoli rappresentanti della società civile. 

Il corteo anti-sgombero di Spin Time

L'edificio al 55 di via di Santa Croce in Gerusalemme, ex sede Inpdap, è di proprietà della Investire SGR. Uno dei tanti fondi immobiliari che possiedono pezzi di città. Secondo quanto emerso nelle scorse settimane, discusso anche in maggioranza capitolina e affatto smentito dall'assessorato al patrimonio e alle politiche abitative, l'intenzione è quella di riprendersi il palazzo occupato da dieci anni e abitato da 160 famiglie di 27 nazionalità differenti, per un totale di circa 400 persone. L'obiettivo potrebbe essere quello di realizzare un mega-hotel, anche se su questo non si hanno conferme di alcun tipo. Sta di fatto che Spin Time Labs è nella lista degli sgomberi della Prefettura già da tempo e ora, il governo di centrodestra combinato con le pressioni di Investire SGR, potrebbe far sì che la prospettiva diventi concreta. Per questo i movimenti per il diritto all'abitare si sono attivati: prima un'assemblea pubblica il 18 ottobre, poi un corteo programmato per questo fine settimana. 

Le tappe: dall'ex Cinema Palazzo alla Prefettura

Un corteo che toccherà luoghi simbolo della lotta cittadina per il recupero degli spazi abbandonati e per una città pubblica. La partenza, infatti, è prevista davanti all'ex Cinema Palazzo a San Lorenzo, sgomberato a novembre 2020, rimasto vuoto e recentemente messo in affitto allo scopo di diventare un mega-ristorante con annessa sala da ballo. Poi proseguirà fermandosi davanti all'ex Dogana, che entro fine 2024 diventerà uno studentato e uno spazio di co-working gestito da una società straniera. Infine, dopo essere passato sotto le finestre di Spin Time Labs all'Esquilino, si fermerà davanti all'obiettivo principale: Palazzo Valentini, sede della Prefettura di Roma. Lì dove si decidono le azioni da mettere in campo quando si tratta di sgomberi. 

La sinistra solidale: "Saremo con loro in corteo"

Dopo che già diversi esponenti politici di livello nazionale si sono già esposti a favore della permanenza di Spin Time Labs (da Nicola Fratoianni a Massimiliano Smeriglio, passando per Ilaria Cucchi) anche dal Pd territoriale arriva la mano tesa, con l'adesione ufficiale al corteo del 27. A farlo sapere sono il segretario romano Enzo Foschi e la coordinatrice della segreteria del Pd Roma e consigliera regionale Emanuela Droghei: "Aderiamo alla manifestazione di questo venerdì a difesa di Spin Time - dichiarano - . Una realtà divenuta punto di riferimento nell'accoglienza per la città. Da oltre un decennio, Spin Time, rappresenta un faro di inclusione e integrazione, di elaborazione e spazio culturale aperto. La nostra partecipazione alla manifestazione di venerdì è un messaggio forte e chiaro: diciamo 'no' allo sgombero di Spin Time. Teniamo accese le luci di questa città". Anche un altro consigliere regionale, capogruppo di Alleanza Verdi Sinistra, conferma la presenza: "Sarò convintamente in piazza a fianco della attiviste e degli attivisti di Spin Time venerdì a Roma - le parole di Claudio Marotta - . Saremo in tanti per sostenere Spin Time e le scelte della giunta di Roma Capitale che ha avanzato proposte coraggiose per acquisire questo bene a patrimonio pubblico. Sarebbe un grave errore cancellare un'esperienza preziosa presidio di nuove forme di accoglienza, di innovazione culturale, partecipazione e protagonismo giovanile. Spin Time è un punto di riferimento per tutta la città". 

L'attacco della destra: "Ecco in che mani siamo"

Le esternazioni del Pd e della sinistra a sostegno degli occupanti e della scelta del sindaco Gualtieri e dell'assessore Zevi di provare l'acquisto dell'immobile, mandano su tutte le furie la destra. Fratelli d'Italia, che da sempre chiede lo sgombero di Spin Time ed è contraria all'investimento di soldi pubblici per il recupero di spazi occupati allo scopo di tutelare gli occupanti, affida l'attacco al consigliere capitolino Federico Rocca e alla coordinatrice di Gioventù Nazionale Flaminia Pace: "La vicenda dei finanziamenti tramite il Piano Casa ai centri sociali da parte di Roma Capitale sembra non finire mai  - esordiscono i due - ma, a lungo andare, cadono le maschere e la battaglia che abbiamo condotto in prima persona sembra portare a galla la verità: gli occupanti dello stabile dello Spin Time ammettono che l'obiettivo del centrosinistra capitolino era quello di acquistare l'immobile per garantire la permanenza del centro sociale. Quindi niente 'progetti di recupero', niente nuova designazione: come avevamo annunciato tempo fa, si sarebbe trattato di un finanziamento elargito dal Sindaco e compagnia per ristrutturare un centro sociale che ha al suo interno ospita realtà estremiste. Per fortuna, questi sostegni economici non sono stati portati a compimento. In aggiunta, il Partito Democratico decide di agire ancora più esplicitamente, partecipando a una manifestazione a difesa dello Spin Time. Il PD deve rispettare le regole e farle rispettare anche a tutela della proprietà privata sottratta illegalmente tramite un'occupazione che ha dato vita ad una realtà totalmente fuori da ogni norma, ed è preoccupante che il Campidoglio, quando deve scegliere da che parte stare, sceglie gli occupanti abusivi. Ecco in che mani siamo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un corteo contro lo sgombero di Spin Time. Il Pd aderisce, la destra attacca
RomaToday è in caricamento