menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Coronavirus, il Consiglio comunale in videoconferenza: la politica si adegua all'emergenza

Per la prima volta nella storia del Campidoglio, l'aula Giulio Cesare si riunirà su una piattaforma on line. Giovedì il test e venerdì la seduta, sempre sull'emergenza covid

In aula Giulio Cesare sì, ma in videoconferenza. Per rispettare le misure precauzionali anti coronavirus, il Consiglio comunale tornerà a riunirsi (l'ultima seduta risale a dieci giorni fa) venerdì 27 marzo, ma lo farà sperimentando in via del tutto inedita il metodo della videoconferenza

Una prima prova in miniatura con una semplice videochat è stato fatta per la conferenza dei capigruppo, giovedì ci sarà invece un primo test per l'aula sulla piattaforma microsoft Teams. Se tutto va bene verrà applicato anche per le commissioni capitoline, a inizio emergenza spostate in aula Giulio Cesare, poi sospese. 

I lavori di venerdì verranno trasmessi in diretta streaming e saranno ancora una volta incentrati sull'emergenza coronavirus. Per facilitare e alleggerire le operazioni di voto, i gruppi potranno presentare un numero di ordini del giorno limitato. 

Alla seduta, incentrata sull'emergenza covid, parteciperà anche la sindaca Virginia Raggi o un membro della Giunta per relazionare sul lavoro dell'amministrazione sugli ordini del giorno approvati nella scorsa seduta (in particolare quelli su Atac, Ama, sanificazione strade e uffici soprattutto in periferia, provvedimenti per i senza tetto, pubblicità della sospensione delle rette degli asili, coordinamento delle azioni di solidarietà nel sociale e per la spesa a domicilio, sicurezza del personale in prima linea). 

Altra novità è la 'trasformazione' divenuta effettiva, dopo diverse richieste delle opposizioni, della capigruppo in una cabina di regia, allargata. Già oggi alla riunione ha partecipato l'assessore Daniele Frongia. Nelle prossime riunioni ci sarà anche la sindaca o un membro della giunta.

Per oggi pomeriggio è attesa l'approvazione del Regolamento, che andrà a disciplinare le modalità dettagliate anche a garanzia di trasparenza nello svolgimento di quella che è a tutti gli effetti una novità storica per il Comune. Sarà un testo unico, valido per tutti i comuni italiani, che verrà poi inviato anche ai municipi per l'applicazione negli enti di prossimità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento