rotate-mobile
Politica

Atac, ok in Campidoglio al nuovo contratto di servizio: ecco le linee guida

Dalla lotta all'evasione, al contenimento dei costi degli incarichi esterni: ecco cosa prevede il nuovo accordo votato oggi dall'assemblea capitolina. Improta: "E' il mio ultimo atto"

AGENZIA DIRE - Maggiori ricavi "da traffico", meno costi per incarichi esterni, blocco del turn over per i dirigenti, un sistema di valutazione della qualità del servizio erogato, istituzione di due comitati attraverso i quali Roma Capitale vigilerà sull'adempimento degli obblighi contrattuali. Sono alcune delle linee guida che qualificheranno il nuovo contratto di servizio tra Roma Capitale e Atac, che prevede l'affidamento in house fino al 3 dicembre 2019, dopo l'approvazione della delibera di Giunta da parte dell'assemblea Capitolina.

Si parte da "un progressivo incremento dei ricavi da traffico, secondo percentuali e modalità prefissate, implementazione di uno specifico progetto anti-evasione/anti elusione, vendita dei biglietti a bordo", passando per il "miglioramento e potenziamento dell'articolazione territoriale e dell'accessibilità dei punti di vendita, avvalendosi delle più diffuse e innovative tecnologie".

Particolare importanza dovranno rivestire nel Piano "le azioni finalizzate alla riduzione dei costi per affidamenti esterni di carichi, consulenze e servizi, la revisione ed ottimizzazione dei turni di guida e della produttivita' degli autisti/macchinisti, il blocco del turn over del personale dirigenziale ed amministrativo, l'organizzazione della societa' Atac in divisioni dotate di autonomia funzionale, l'individuazione degli standard minimi a cui subordinare i premi di retribuzione del personale della società".

Per quanto riguarda gli obiettivi 'tecnici' saranno previsti nell'accordo "entro il 2015 l'integrale funzionamento del sistema AVM (Automatic Veichle Monitoring) per il controllo e la rendicontazione del servizio; definizione delle modalita'/tempi del rinnovo del parco mezzi di superficie".

Inoltre Atac sarà chiamata a "porre particolare attenzione ad adeguati livelli prestazionali di servizio volti a garantire un miglioramento delle condizioni di accessibilità al servizio con particolare riguardo alle persone a limitata capacità motoria, una riduzione delle emissioni inquinanti attraverso l'incremento dei mezzi ecologici, un adeguato livello di sicurezza del personale di guida e dell'utenza attraverso il rispetto degli standard di manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi e delle infrastrutture, un progressivo aumento dei ricavi da traffico, anche attraverso forme di forte contrasto all'evasione e all'elusione del titolo di viaggio, il coinvolgimento delle associazioni di consumatori nel monitoraggio quali-quantitativo del servizio e previsione di una sessione annuale di verifica del funzionamento dei servizi tra ente locale, gestore dei servizi e associazioni".

IMPROTA - Dopo l'approvazione dell'Assemblea Capitolina, l'assessore Improta ha commentato l'atto, confermando le proprie dimissioni: "E' l'ultimo atto sicuramente a livello di Consiglio comunale perchè non ci sono altri argomenti che riguardano la mia delega. Poi se ci saranno altri provvedimenti in Giunta nei prossimi giorni lo vedremo. L'approvazione di questa delibera credo sia un suggello importante al mio lavoro. In questi due anni, insieme all'Assemblea capitolina, si è condiviso un percorso e mi preme sottolineare che c'è stata una condivisione, pur nel rispetto delle differenze politiche".

"È inutile che ce lo nascondiamo, il tasso di evasione ed elusione tariffaria è insostenibile e se continuiamo a non pagare i servizi che il Comune eroga il rischio è che questi servizi non ci saranno più o avranno un costo incrementato in maniera significativa. Il tasso di evasione varia da zona a zona. All'interno delle mura aureliane e all'interno della metropolitana il tasso di evasione e' di pochi punti percentuali. Se invece ci muoviamo nelle zone semi centrali e ci allontaniamo verso la periferia e ci spostiamo a valutare il tasso di evasione sulla gomma allora si raggiungono anche le due cifre intorno al 10-12%".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, ok in Campidoglio al nuovo contratto di servizio: ecco le linee guida

RomaToday è in caricamento