Politica

Elezioni Roma, Conte: "Voto Gualtieri". Il candidato sindaco: "Nessun accordo con M5S e Calenda per la giunta"

Il leader Cinquestelle fa l'endorsement, Gualtieri ringrazia ma stamattina specifica: "Nessuna trattativa in corso, nessun apparentamento". Poi sulla Tari: "Taglio del 20% in 5 anni".

 Dopo l'appoggio di Carlo Calenda (personale, non ufficiale), per Roberto Gualtieri arriva anche quello di Giuseppe Conte, leader di un M5S che sembra destinato alla scissione. L'avvocato ex Presidente del Consiglio si è espresso più o meno come fatto dal fondatore di Azione: "Conosco Gualtieri, conosco il suo valore - ha dichiarato ieri sera a 'DiMartedì', programma su La7 condotto da Giovanni Floris - . Michetti non mi dà nessuna affidabilità, sia per quanto riguarda quel poco che ho visto sia per le forze politiche di destra che lo appoggiano. Quindi io andrò a votare per Gualtieri. Non sto dicendo che il M5S debba fare lo stesso, perché gli elettori non sono pacchi postali. Non mi risulta affatto che la Raggi si sia schierata con Michetti - ha aggiunto Conte - , le ho parlato, farà opposizione rispetto al governo cittadino che verrà".

"Nessun accordo con Calenda e M5S per la giunta"

L'ex Ministro, che il 17 e 18 ottobre si gioca il Campidoglio al ballottaggio contro Enrico Michetti, incassa e ringrazia: "Ringrazio molto Conte per il suo sostegno - ha detto durante un comizio a Testaccio con il segretario del Pd Enrico Letta - . Abbiamo lavorato assieme nei momenti più duri e difficili per l'Italia. Sono molto contento delle parole di Conte e lo ringrazio molto". Questo ieri sera, mentre stamattina intervenendo all'interno della trasmissione Studio24 su RaiNews24 ha ribadito alcuni dei suoi punti programmatici e ha fornito un'indicazione molto precisa su quella che, eventualmente, sarà la sua squadra di governo: "Voglio annunciarla in pochi giorni come fatto da Sala - le sue parole - ma non solo gli assessori, anche le altre funzioni e i ruoli importanti per la governance: come mi disse Rutelli, per fare il sindaco servono 100 persone, non solo 12 assessori. Sarà una squadra politica ma anche molto civica". 

Ma il passaggio interessante è sul possibile ingresso di Calenda e M5S in Giunta, una sorta di "Grosse Koalition" alla romana che dia un seguito a quanto già fatto da Zingaretti in Regione con la nomina di due assessori pentastellati: "Non c'è stato né un negoziato né trattative per apparentamenti o per entrare in maggioranza - ha raffreddato gli animi Gualtieri -. Ringrazio i tanti esponenti che hanno avuto parole di stima per me, da Renzi a Bonino e Conte, ci sarà collaborazione per fare bene le cose a Roma ma questo non riguarda un accordo sugli assessorati". 

I primi 100 giorni di Gualtieri: pulizia, trasporto pubblico, decentramento

Pulire la città con un intervento straordinario, migliorare la racconta dei rifiuti creando l'Ama di Municipio, intervenire sui trasporti grazie a oltre 20 delibere che rafforzino il servizio pubblico, ma soprattutto "dare subito più potere ai Municipi". E' la lista dei desideri di Gualtieri per i primi 100 giorni di governo della città qualora dovesse battere Michetti: "Dobbiamo migliorare la governance e l'efficienza della macchina amministrativa - ribadisce - anche dando più poteri ai Municipi e anche mettere a terra le risorse europee, che sono tante e non dobbiamo sprecarle per raggiungere il nostro obiettivo della città dei 15 minuti con servizi di prossimità e più verde". 

"Riduco la Tari del 20%"

Altra promessa che non passerà inosservata è sulla Ta.Ri., la tanto discussa e odiata tariffa sui rifiuti che i romani si trovano a pagare nonostante un servizio non proprio impeccabile: "Nei prossimi cinque anni, migliorando la raccolta poorta a porta e con l'introduzione della tariffa puntuale - ha annunciato - abbiamo come obiettivo la riduzione della tassa del 20%, riportandola a un livello più corretto che c'è oggi in altre città italiane. Sui rifiuti collaboreremo con la Regione, che ha il compito di autorizzare gli impianti e noi chiederemo il permesso di realizzare queli necessari alla chiusura del ciclo. Faremo impianti moderni e puliti che creino energia pulita". 

Intervista a Roberto Gualtieri: "La mia Roma sostenibile e inclusiva. Noi più credibili del centrodestra"

Intervista ad Enrico Michetti: "Roma sarà città della bellezza. Avrò le mani libere e slegate dalla politica"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, Conte: "Voto Gualtieri". Il candidato sindaco: "Nessun accordo con M5S e Calenda per la giunta"

RomaToday è in caricamento