Politica

Il sindaco Sala: "Consob a Roma? Non ha senso". E Zingaretti attacca: "No al saccheggio"

Raggi su Twitter: "L'idea del trasferimento è una sciocchezza"

Il sindaco Sala e il governatore Zingaretti

"Io non ho capito perché la Consob e l’Ice rimangono a Roma. Non ha senso, è una sciocchezza, perché la maggior parte delle aziende sono a Milano". Così il sindaco di Milano Beppe Sala, nell’intervista a Otto e mezzo su La7. Parole che hanno scatenato immediate polemiche. "In una città l’amministrazione deve affrontare problemi molto concreti" ha poi aggiunto il primo cittadino dem. 

A stretto giro la replica piccata del presidente Zingaretti. "Apprezzo Sala, un bravo sindaco. Ma ogni città, ogni territorio, deve avanzare e progredire su nuove frontiere e nuove competenze, non saccheggiando quelle delle altre città italiane. Capisco che ora Roma sia debole e facilmente attaccabile, ma ricordo a Sala che abbiamo convintamente sostenuto l’Expo a Milano: ci aspettiamo reciprocità e solidarietà istituzionale".

E non manca di intervenire, con toni da avversario politico, la sindaca Virginia Raggi. A Twitter ha affidato il suo commento. "L’idea di trasferire sedi Consob e Ice da Roma a Milano è una sciocchezza. Ho impressione che Pd abbia idee confuse e che c’entri la campagna elettorale. In Lombardia indossano casacca leghista, mentre qui millantano 'tavoli per Roma'. La realtà è questa. Provino ad essere coerenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Sala: "Consob a Roma? Non ha senso". E Zingaretti attacca: "No al saccheggio"

RomaToday è in caricamento