Aziende partecipate, il Pd chiede un consiglio straordinario: "Raggi venga in Aula"

Pelonzi: "Che fine ha fatto la delibera di Colomban?"

L’opposizione dem lancia l’allarme sulla situazione delle partecipate capitoline e si prepara a chiedere una seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina in merito. “La Raggi venga in aula e spieghi come intende dare corso alla riorganizzazione e alla razionalizzazione prevista dall'ex assessore alle partecipate capitoline” scrive in una nota il capogruppo capitolino del Pd, Giulio Pelonzi. A pesare su un quadro “deludente, anzi sarebbe meglio dire catastrofico”, per il Pd, sono i contenuti dei verbali dell’inchiesta sullo Stadio della Roma sulla figura dell’avvocato Luca Lanzalone. 

Il punto di partenza è il quadro generale. L’approvazione, circa un anno fa, di una delibera per la razionalizzazione e la riorganizzazione della galassia delle aziende partecipate di Roma Capitale firmata dall'ex assessore alle Partecipate Massimo Colomban. Eppure oggi, scrive Pelonzi, “anziché dare avvio al riordino e alla razionalizzazione prevista dalla delibera Colomban, assistiamo seriamente ad una lenta agonia delle società capitoline”. Atac è in concordato preventivo, Multiservizi in proroga in attesa di una discussa e travagliata gara a doppio oggetto, Farmacap sull’orlo del fallimento, Ama con il bilancio bloccato e Roma Metropolitane senza contratto di servizio e con i dipendenti con gli stipendi a rischio. 

“Chi governa Roma?” si chiede Pelonzi. “A quanto risulta dalle inchieste in corso e da quanto leggiamo sui giornali, senza nulla togliere al lavoro della magistratura nella quale riponiamo piena fiducia, risulta che su tutti i dossier più rilevanti nella gestione della Capitale il ruolo della sindaca Raggi è di fatto marginale. Le decisioni sono state prese altrove senza che gli interlocutori, siano essi professionisti o politici del M5s rivestissero alcun ruolo istituzionale negli organi di governo capitolino. Eccenzion fatta dell'assessore Colomban (ex assessore alle Partecipate, ndr)” scrive il capogruppo in una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dai verbali dell'inchiesta sullo Stadio della Roma, pubblicati dai media, emergerebbe infatti che la coppia Lanzalone - Giampaoletti, dal loro sbarco su Roma, abbiano seguito i dossier più rilevanti nella gestione politico-amministrativa della Capitale”. Prosegue Pelonzi: “Molte delle scelte sciagurate dei primi mesi del 2017 sembrano scaturire più dagli interessi specifici dell'avvocato genovese che dalle reali necessità della città”. Conclude: “Che fine ha fatto la delibera di giunta elaborata dall'ex assessore Colomban, c'è stato un cambio di decisioni? Gianni Lemmetti (assessore al Bilancio del Comune di Roma, ndr) e Franco Giampaoletti (direttore generale di Roma Capitale, ndr) cosa vogliono fare del progetto Colomban? Si faccia chiarezza sulle partecipate, sul futuro delle aziende e dei lavoratori”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nella Capitale 59 nuovi casi: picco a Roma sud est. Isolata casa di riposo

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

Torna su
RomaToday è in caricamento