Politica

Il Consiglio dei Ministri impugna il Piano Casa del Lazio

Il Consiglio dei ministri ha deciso di impugnare davanti alla Corte costituzionale la recente legge regionale del Lazio sull'edilizia, il cosiddetto 'Piano casa'

Il Piano Casa è stato impugnato dal Consiglio dei Ministri. Il Cdm, infatti, ha deciso di impugnare davanti alla Corte costituzionale la recente legge regionale del Lazio sull'edilizia "in quanto contiene alcune disposizioni in contrasto con le norme statali in materia di tutela del paesaggio ed in materia di governo del territorio".

Il sindaco Alemanno ha espresso la sua contrarietà al provvedimento: "Non condivido la scelta del governo di impugnare il piano casa della Regione Lazio. E' un bel provvedimento che aiuta molto l'edilizia e le famiglie che cercano casa in un momento di grande difficoltà economica".


Ermete Realacci, responsabile Green economy del Pd, commentando l'impugnazione della legge regionale del Lazio sull'edilizia da parte del CdM commenta: “Attesa e assolutamente condivisibile la decisione presa oggi dal Consiglio dei Ministri di impugnare il cosiddetto Piano Casa della Regione Lazio. Una legge che è una vera porcata, un'aggressione al territorio e al paesaggio degna delle storie che stanno uscendo nelle ultime settimane sulla gestione della Regione Lazio. Sicuramente Batman ne sarà stato orgoglioso".

Le modifiche al Piano Casa erano state approvate a luglio scorso e prevedevano il rafforzamento del ruolo del ministero dei Beni culturali nella procedura stabilita per superare contrasti circa l'effettiva esistenza di beni sottoposti a vincolo paesaggistico,il chiarimento della data di entrata in vigore della legge (28 agosto 2008) e del termine di applicazione (31 gennaio 2015), l'eliminazione della parte relativa alle concessioni in sanatoria ottenute tramite silenzio-assenso, la specificazione della necessità del nulla osta preventivo dell'ente gestore nel caso di interventi che ricadono in aree protette, la specificazione che i programmi integrati di riqualificazione urbana e ambientale, previsti dal piano casa, sono interventi volti alla valorizzazione del territorio, l'eliminazione della parte relativa alla possibilità di realizzare impianti sportivi nelle aree naturali protette.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio dei Ministri impugna il Piano Casa del Lazio

RomaToday è in caricamento