Politica

Acea, l'allarme di De Luca (Pd): “Consiglio municipale deserto”

Il Consigliere Athos De Luca dichiara: "Il voto su Acea, è diventato una merce di scambio, all'interno della maggioranza. Ciascuno condiziona il proprio voto favorevole"

“Questa mattina, come accade oramai da due mesi, l’assemblea capitolina, è andata deserta, per l’assenza della maggioranza. Alla seduta odierna, era stata invitata la Commissione Bilancio, per presentare il maxiemendamento, una convocazione inutile, in quanto il Sindaco, non ha ancora risolto i problemi interni al centrodestra.
“Oramai – dichiara il Consigliere Athos De Luca – il voto su Acea, è diventato una merce di scambio, all’interno della maggioranza. Ciascuno condiziona il proprio voto favorevole, all’ottenimento di una contropartita, anche in vista di assetti futuri alle prossime elezioni.”

De Luca, in Commissione Bilancio, ha denunciato l’uso indecente delle istituzioni e i costi  inutili per l’amministrazione , proponendo che non vengano più convocati ne consiglio ne la commissione bilancio, fino a che, non ci saranno proposte concrete su cui discutere.

“ La lotta su ACEA – conclude De Luca – sta facendo implodere la maggioranza, scontentando gli appetiti di tutti i consiglieri e le correnti interne, con gravi danni per l’intera città, bloccata per la mancata approvazione del Bilancio. Non c’è alcun rispetto per le istituzioni e per i bisogni dei cittadini. E’ il prologo della ingloriosa conclusione della giunta Alemanno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acea, l'allarme di De Luca (Pd): “Consiglio municipale deserto”

RomaToday è in caricamento