Venerdì, 12 Luglio 2024
Saranno caschi bianchi

Concorso polizia locale, come sono andate le preselettive. Restano in 6500 per 800 posti da vigile

Dei 25mila candidati hanno varcato la soglia della Fiera di Roma circa il 56%. Gli aspiranti caschi bianchi studiano per lo scritto: 40 quiz in 60 minuti

Due settimane di studio, senza poter contare sulla banca dati, poi per i candidati al concorso per i vigili di Roma si apriranno le porte della Fiera per la prova scritta. Sono 6492 gli ammessi a sostenere il quiz sulle materie specifiche per il ruolo di istruttore di Polizia Locale. Seimilaquattrocento, otto volte gli 800 posti messi a concorso, più gli ex aequo. Tutti hanno ottenuto un punteggio tra 30 e 19, il minimo per l'accesso alla prova successiva che è già stata calendarizzata.

Alla preselettiva solo metà candidati

Le preselettive si sono infatti concluse in tre giorni, dal 4 al 6 luglio, con due sessioni al giorno. Percentuale di partecipazione bassa: se infatti in circa 25mila avevano presentato la domanda per partecipare al concorso per i vigili di Roma, alla primissima prova si sono presentati poco più della metà. “Per ogni sessione sono stati convocati circa 4100 candidati e la percentuale di partecipazione si è attestata per ogni prova al 56%” - apprende RomaToday dall’assessorato al Personale di Roma Capitale guidato da Andrea Catarci. “Le prove si sono svolte senza nessun tipo di problema e come preannunciato tutti i candidati hanno potuto consultare il proprio elaborato e il punteggio conseguito subito dopo il termine dell'ultima giornata di preselezione”. Per i 6492 promossi la data da segnare con il cerchio rosso sul calendario è quella del 27 luglio, per tutti convocazione alle ore 13.30 alla Fiera di Roma. 

Gualtieri chiama l'Esercito: un generale per "addestrare" i nuovi vigili di Roma

Concorso vigili a Roma: c'è la data della prova scritta

La prova sarà articolata in 60 minuti per rispondere a 40 quiz a risposta multipla su materie come elementi di diritto costituzionale e amministrativo, con particolare riguardo all’ordinamento degli Enti Locali; elementi sui procedimenti sanzionatori amministrativi e penali; compiti della Polizia Locale in relazione all’applicazione del codice della strada e dei Regolamenti capitolini in materia di Polizia urbana e igiene; legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale e Legge Regionale del Lazio del 13 gennaio 2005 n. 1. Bisognerà poi prepararsi su elementi di diritto della circolazione stradale; legislazione commerciale e annonaria, urbanistico-edilizia, sanitaria e di pubblica sicurezza; norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari. 

Chi otterrà una votazione minima di 21/30 (ventuno/trentesimi) sarà ammesso a sostenere la prova di efficienza fisica: corsa di 800 metri piani da effettuarsi nel tempo massimo di 4 minuti per i candidati di sesso maschile e di 5 minuti per i candidati di sesso femminile; salto in alto di altezza pari a 100 centimetri per i candidati di sesso maschile e a 85 centimetri per i candidati di sesso femminile, da effettuarsi entro un massimo di tre tentativi; piegamenti sulle braccia continuativi, 10 per i candidati di sesso maschile e 7 per i candidati di sesso femminile. Gli aspiranti “caschi bianchi” avranno fino a settembre per allenarsi. Corsa, salto in alto e piegamenti si terranno in tre centri sportivi di proprietà di Roma Capitale e l'amministrazione si avvarrà dell'ausilio del CONI per l'espletamento delle prove attraverso cronometristi e tecnici professionisti. 

Per i vigili di Roma arrivano gli aumenti. E per uscire dagli uffici ci sarà l'incentivo

Prove fisiche e orali: c'è chi vuole diventare vigile a Roma

“Concluse le prove fisiche inizieranno gli orali presso la scuola di formazione della Polizia Locale e si concluderanno entro la fine dell'anno” - sottolineano dall’assessorato. Ad inizio anno nuovo le assunzioni dei primi 800 vigili alle quali “l'amministrazione intende aggiungere altri 200 per arrivare a 1000 e per poi chiedere al governo risorse per l'assunzione di ulteriori agenti in vista del giubileo del 2025”. Roma deve colmare la carenza di organico del Corpo. Intanto il sindaco Gualtieri ha chiamato il generale De Lorenzo a capo della scuola del vigili di Roma: toccherà al militare voluto al Comune da Raggi rendere i nuovi assunti "immediatamente disponibili nei servizi sul territorio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso polizia locale, come sono andate le preselettive. Restano in 6500 per 800 posti da vigile
RomaToday è in caricamento