Compost di comunità e recupero metalli preziosi, la Giunta approva l'accordo con l'Enea

La Giunta Capitolina ha dato il via libera per la sottoscrizione di una convenzione tra Roma Capitale e l'agenzia di ricerca scientifica Enea, finalizzata a promuovere ricerche e impianti pilota dedicati prevalentemente all'economia circolare

L'assessora Pinuccia Montanari (immagine di repertorio)

La Giunta Capitolina ha dato il via libera per la sottoscrizione di una convenzione tra Roma Capitale e l’agenzia di ricerca scientifica Enea, finalizzata a promuovere ricerche e impianti pilota dedicati prevalentemente all’economia circolare. Al centro dell'accordo, così come spiegato dall'assessora all'Ambiente, Pinuccia Montanari, in una nota, i cosiddetti compostatori di comunità. 

"L’accordo" spiega Montanari "prevede collaborazioni nella gestione dei materiali post-consumo, l’analisi tecnico-economica delle migliori tecnologie per il recupero dei materiali, l’efficientamento energetico, l’energia rinnovabile e la resilienza, analisi e ottimizzazione delle metodologie e delle modalità di raccolta differenziata, promozione dei sistemi per la gestione della frazione organica, certificazione ambientale di cicli e sistemi di gestione dei rifiuti, sviluppo di strumenti di sensibilizzazione e formazione".

Nello specifico "l’Enea svilupperà alcune attività utili per l’Amministrazione. Ad esempio fornirà ed installerà un numero, da concordare, di compostatori di comunità provvisti di un sistema di controllo remoto basato su sensori a basso costo; promuoverà uno studio di fattibilità sullo sviluppo di una tecnologia di trattamento e smaltimento dei mozziconi di sigaretta e dei materassi a fine vita; svilupperà un processo innovativo per il recupero dei metalli preziosi da schede elettroniche di telefoni cellulari e smartphone" conclude Montanari.

L'accordo con l'Enea non è il primo. Nel settembre del 2015 l'Ama e l'Enea, alla presenza dell'allora assessora all'Ambiente, Estella Marino, firmarono un accordo quadro con l'obiettivo di arrivare ad installare nel corso del 2016, dopo il 'test' su un progetto pilota, 100 compostatori di comunità con un investimento da parte dell'azienda capitolina di 5 milioni di euro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento