Lunedì, 22 Luglio 2024
Politica

Commissioni on line anche post pandemia. In Campidoglio si lavora al nuovo regolamento

I consiglieri vorrebbero mantenere la modalità on line anche finita l'emergenza. La proposta di delibera è al vaglio degli uffici tecnici

Il risparmio di tempo e risorse è evidente, oltre alla maggiore facilità di avere ospiti in audizione, assessori o tecnici degli uffici. Le commissioni capitoline da remoto, necessarie durante i due anni di pandemia, sono state promosse a pieni voti e ora si punta a fissare la modalità in via definitiva. Lo stato di emergenza legato al covid-19 scadrà domani, giovedì 31 marzo, e in Campidoglio si lavora per modificare il regolamento del Consiglio comunale, così da poter continuare a riunirsi in modalità mista, sia in presenza che on line. 

I vantaggi delle riunioni on line

"I vantaggi sono molti - spiega a RomaToday il presidente della commissione Statuto Riccardo Corbucci - i lavori risultano in generale semplificati, non ci si deve spostare da una parte all'altra della città, il che rende più agevole la partecipazione degli uffici tecnici, oltre al fatto che le commissioni così possono essere seguite direttamente sul sito e lì rimangono, la trasparenza in questo modo è sempre assicurata". Corbucci ha già presentato una delibera che sta passando in questi giorni dai pareri degli uffici e dei municipi. Tra circa venti giorni è previsto il voto in aula Giulio Cesare. E non dovrebbero esserci sorprese. L'accordo per le commissioni on line è già unanime. 

Nuove regole anche per i municipi

La modalità, on line, in presenza o mista, verrà decisa di volta in volta dal presidente di commissione. "Essere fisicamente nel luogo può essere comunque utile - precisa Corbucci - penso a una seduta di commissione urbanistica in cui sono da visionare atti e piantine, quindi rimarrà comunque possibile". Varrà lo stesso anche per i municipi, dove però il quadro non è omogeneo. Ci sono municipi che hanno un proprio regolamento, che a sua volta andrà modificato, e municipi che seguono direttamente quello valido per il Campidoglio. Il tutto non riguarda, lo precisiamo, il Consiglio comunale. In aula si andrà sempre in presenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissioni on line anche post pandemia. In Campidoglio si lavora al nuovo regolamento
RomaToday è in caricamento