Politica

Dall'Altare della Patria alle Fosse Ardeatine, Tronca omaggia la memoria di Roma

Il commissario ha deposto una corona d'alloro anche a Porta San Paolo, e al Parco Caduti del 19 luglio 1943 a San Lorenzo. Infine alla Sinagoga dove ha incontrato la presidente della Comunità ebraica Ruth Dureghello

Ha dedicato parte della sua prima giornata da commissario a rendere omaggio ai luoghi simbolo della resistenza romana e dei caduti delle guerre. La visita di Francesco Paolo Tronca è iniziato all'Altare della Patria dove ha deposto una corona in omaggio al Milite Ignoto. Con la fascia tricolore, Tronca è stato accompagnato dal comandante della Polizia locale di Roma Capitale, Raffaele Clemente, e dal presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi

Il commissario si è poi recato a Porta San Paolo per rendere omaggio ai caduti per la difesa di Roma dalle truppe nazifasciste tra l'8 e il 10 settembre 1943, deponendo una corona d'alloro sulla lapide commemorativa alla presenza del presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane, Renzo Gattegna. 

Subito dopo, ha visitato le Fosse Ardeatine rendendo omaggio alle 335 vittime della strage nazifascista, insieme al presidente dell'VIII Municipio, Andrea Catarci e al presidente dell'Anfim - Associazione nazionale famiglie italiane martiri caduti per la libertà della Patria, Rosetta Stame. Il commissario ha prima deposto una corona all'esterno per poi entrare e visitare la grotta del'eccidio e le tombe. "In questo luogo si risponde soltanto con il silenzio" ha rispsoto a chi gli chiedeva a che punto fosse la composizione della squadra di sub-commissari da parte del Governo. 

Infine ha deposto una corono d'alloro sulla facciata della Sinagoga della Capitale. Il prefetto è stato accolto al Tempio Maggiore dal rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, dal presidente della Comunità ebraica capitolina, Ruth Dureghello e dal presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane, Renzo Gattegna. Presenti anche il comandante della Polizia locale di Roma Capitale, Raffaele Clemente, e il presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi. 

Infine nel quartiere di San Lorenzo. "Roma Capitale è una grandissima e meravigliosa città, sono veramente orgoglioso di poter prestare il mio servizio e la mia responsabilità per la Capitale della nazione" ha detto visitando il parco dei Caduti del 19 Luglio 1943, dove ha deposto una corona del Comune di Roma accompagnato dal presidente del II Municipio, Giuseppe Gerace.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Altare della Patria alle Fosse Ardeatine, Tronca omaggia la memoria di Roma

RomaToday è in caricamento