Politica Centro Storico / Viale del Monte Oppio

Colle Oppio, M5s si spacca sul progetto del playground del Coni

Un'area, progettata dal municipio a guida dem, dedicata allo sport nella zona della "polveriera" divide i grillini

Il parco di Colle Oppio

La maggioranza M5s divisa sul progetto di riqualificazione del playground a Colle Oppio. Il piano, curato dal Coni su indicazione del I municipio, è approdato lunedì scorso in Commissione. Ed è subito diventato un caso, con i grillini spaccati tra favorevoli e contrari. Di cosa si tratta? Parliamo di una delle aree sportive che il Coni ha promesso di realizzare in tutti e 15 i municipi. Per il centro storico l'area prescelta dal municipio dem è Colle Oppio, in particolare la zona della "polveriera"

I contrari al playground

Qui è già presente un campo di calcio che verrebbe modificato in due campi da calcetto, è poi previsto il rifacimento del campo da basket, una pista di pattinaggio e da skateboard. Un progetto che per i contrari sarebbe incompatibili con la presenza a pochi metri del sito dell Domus Aurea. Tra questi la consigliera M5s municipale Giusy Campanini: "Se si fa il playground andrò dai Carabinieri e farò immediatamente un esposto". Della stessa idea l'architetto Vitaliano Biondi, collaboratore dello staff dell'assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Pinuccia Montanari: "Non capisco perchè si vuole fare un playground qui. In un giardino si dovrebbe fare contemplazione e non giocare. Bisogna trovare spazi compatibili. In rappresentanza dell'assessore Montanari e del dipartimento Ambiente esprimo un parere totalmente negativo a questo progetto". Cerca di placare gli animi la presidente della commissione Cultura: "non sono assolutamente per la mummificazione delle aree archeologiche, altrimenti non toccheremmo più nulla, ma serve rispetto per l'area". 

I favorevoli

Mentre si dichiara apertamente favorevole il presidente della commissione Sport Angelo Diario: "La domanda è: in questo quartiere vogliamo dare ai cittadini spazi per vivere le attività ludico sportive o no? Per non apparire schizofrenici dovremmo considerare che questo è un lavoro che si è avviato due anni fa, oggi dopo tanto lavoro che è stato fatto dire ci abbiamo ripensato appare un comportamento poco lineare. Poi se siamo poco lineari va bene, ne prendiamo atto". Sulla stessa linea anche la presidente della commissione Turismo, Carola Penna, per la quale "c'è tutto l'interesse pubblico a far vivere gli spazi, perchè Roma è tutta una bomboniera e allora dovremmo chiuderla tutta".

I pareri tecnici

In tutto questo i pareri pervenuti fin'ora dai tecnici sono positivi, a partire da quello del Mibact che non ha aggiunto prescrizioni. La Soprintendenza del Parco archeologico del Colosseo ha espresso parere favorevole nel 2017 a condizione dell'esecuzione di rilievi archeologici. "Anche la Sovrintendenza per le Ville storiche ha dato via libera alla convenzione Coni-Roma Capitale - ha spiegato Guadagno - ma con alcune prescrizioni: per il campo da basket si prevede una recinzione di metallo al posto di quella di legno alta 1 metro sui lati lunghi e fino a 2 metri e mezzo sui lati corti, con pavimentazione rosso bruno; un impatto più sostenibile possibile è richiesto anche per la pista da skate con una rete di metallo da un metro e rampe di cemento, e per i due campi da calcetto, con fondo in pozzolana e terra battuta e con pali di alluminio alti massimo 5 metri".

Lo scorso 15 marzo si è svolta l'ultima conferenza dei servizi in ordine di tempo con uffici, dipartimenti, Sovrintendenza e Coni in cui si definisce il progetto come "di recupero" e "poco invasivo", anche rispetto alla presenza nel sottosuolo di resti archeologici accertati ("si potrebbe recuperare una nuova Pompei"). 

Di fronte al no netto di alcuni esponenti del M5s, i dem del municipio si esprimono duramente: "Questa visione miope non ha alcun riscontro - dichiara l'assessore Emiliano Monteverde - e allora noi andiamo avanti e allora si cerca di andare a livello comunale, peccato che autorevoli esponenti comunali del Movimento si dicono d'accordo con il progetto avanzato dal Primo Municipio e la maggioranza comunale si spacca in una discussione avvenuta una Commissione dove peraltro nemmeno eravamo stati invitati". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle Oppio, M5s si spacca sul progetto del playground del Coni

RomaToday è in caricamento