Roma verso i rifiuti in strada. Clini: “Non firmo proroga per Malagrotta”

Il ministro dell'Ambiente presenta il ricorso al Consiglio di Stato e annuncia: "Sottile non firmerà una nuova proroga"

Il fantasma dei rifiuti in strada a Roma è dietro l'angolo. A dirlo è il ministro dell'Ambiente Corrado Clini che, all'indomani della bocciatura da parte del Tar del suo decreto, annuncia il ricorso e spiega che non firmerà un'ulteriore proroga per Malagrotta. L'annuncio arriva dalle colonne di Repubblica a cui ha rilasciato un'intervista in cui di fatto annuncia che tra “due mesi i rifiuti finiranno in strada”.

IL RICORSO – L'annuncio del ricorso al Consiglio di Stato era arrivato ieri. “Non posso credere - ha spiegato Clini - che il Tar ha consapevolmente deliberato di proseguire in una pratica sanzionata da una procedura di infrazione comunitaria e contraria alla legge". Ricordiamo che il decreto Clini prevedeva lo stop a Malagrotta e il trasporto dei rifiuti non trattati in quattro siti fuori dalla Provincia di Roma. Un decreto giunto per evitare le sanzioni dell'Ue e basato sugli accertamento svolti dal Noe. Accertamenti che evidenziavano l'impossibilità di trattare ulteriori rifiuti a Malagrotta.

E proprio questo ha fatto infuriare Clini: “Faccio presente che gli accertamenti svolti dal Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri, che sono organo di polizia giudiziaria, possono essere contestati solo attraverso una querela di falso".

“Con un rapporto del 1 febbraio 2013 - ha quindi aggiunto il ministro - i Noe hanno comunicato che nel 2012, la capacità dei Tmb di Roma è pari a 935.000 tonnellate/anno. Considerando il volume totale dei rifiuti della capitale (depurato del 30% di raccolta differenziata), la quantità di rifiuti da trattare risulta pari ad almeno 1.400.000 tonnellate/anno, ovvero oltre 450 mila tonnellate in eccesso rispetto alla capacità dei Tmb della provincia di Roma".

Pertanto, ha concluso Clini, "il pieno impiego della capacità residua di tutti gli impianti Tmb della Regione - ha concluso Clini - a partire da quello di Colfelice, che da solo potrebbe coprire oltre il 35% del fabbisogno, con una capacità residua di 169.986,760 tonnellate annue, è essenziale per far fronte all'emergenza".

COSA ACCADRA'? - Il ricorso di Clini verrà discusso a giugno, mentre l'ennesima proroga per Malagrotta scadrà a fine marzo per il rifiuto non trattato e a fine giugno per il trattato. Clini è stato chiaro, anzi chiarissimo: “I rifiuti finiranno in strada, perché io al commissario Sottile un'altra proroga per Malagrotta non gliela faccio firmare. Glielo metto per iscritto: gli vieto di concedere ulteriori proroghe dopo quelle già stabilite. I rifiuti finiranno in strada, visto che la discussione di merito del Tar è fissata per giugno. E non sarà mia la responsabilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per scongiurare l'emergenza quindi il prossimo ministro dell'Ambiente dovrà dare il via libera ad una nuova proroga che, tra elezioni e tempi tecnici, arriverà (se arriverà) sul filo di lana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento