rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Regione Lazio, Zingaretti nomina Claudio Di Berardino assessore al Lavoro

Annunciando la giunta, il governatore aveva lasciato 'libero' il posto riservato a Leu

Claudio Di Berardino, per anni segretario della Cgil di Roma e del Lazio, sarà assessore al Lavoro e alla Difesa dei diritti della Regione in quota Liberi e uguali. Lo ha comunicato il governatore Nicola Zingaretti con una nota: "Considerando il contributo di Liberi e Uguali alla campagna elettorale e preso atto della dialettica ancora aperta per un contributo possibile alla squadra di governo della Regione, credo vada fatto un passo in avanti" ha dichiarato Zingaretti. 

"Nel rispetto delle prerogative proprie del presidente, e per garantire la piena operatività al governo della Regione, ho deciso quindi di nominare Claudio Di Berardino nuovo assessore regionale con deleghe al Lavoro e alla Difesa dei diritti" ha continuato. "Sono convinto che la storia, l'autorevolezza e la forte personalità di Claudio garantirà un eccellente lavoro e favorirà il rilancio di uno spirito unitario dell'alleanza e della Giunta". 

Claudio Di Berardino è stato segretario della Cgil di Roma e del Lazio per otto anni, dal 2008 al 2016. Nato a Rieti l'11 maggio del 1961, nel lontano 1980 è stato consigliere comunale di Antrodoco, nominato assessore ai Servizi sociali nello stesso comune nel 1983. Entra nel sindacato nel 1991, con la carica di segretario generale aggiunto Filt Cgil Lazio. Nel 1993 assume il ruolo di segretario generale di Roma di categoria. Entra nella segreteria confederale della Cgil di Roma e del Lazio nel 1998 e ci rimane fino al 2006. In quest'anno viene eletto segretario generale della Camera del lavoro territoriale di Rieti. Poi dal 2008 al 2016 segretario della Cgil di Roma e del Lazio. Nel 2016 entra nel collegio di presidenza dell’Inca. 

Il nome di Di Berardino arriva quasi quindici giorni dopo l'annuncio ufficiale della giunta da parte di Nicola Zingaretti. La poltrona dell'assessore al Lavoro, riservata a Leu, era stata lasciata libera. Sul punto si era aperta una frattura con il partito regionale di Grasso, tanto che nel giorno della prima riunione di giunta i coordinatori Angelo Fredda e Pietro Latino avevano fatto sapere che Leu non sarebbe entrata in Giunta, con l'unico consigliere eletto, Daniele Ognibene, che invece aveva assicurato la sua permanenza in maggioranza. E se dal partito regionale, per il posto di assessore al Lavoro, erano emersi i nomi di Piero Latino e Paolo Cento, rispettivamente legati alle due anime di Leu, Mdp e Si,  era stato lo stesso Ognibene ad avanzare l'ipotesi Claudio Di Berardino. Proposta però definita "a titolo personale, seppur legittima" dai coordinatori. Oggi arriva la nomina ufficiale dell'ex sindacalista, che sancisce nei fatti la presenza di Leu in maggioranza e in giunta, nonostante una posizione ufficiale di Leu del Lazio in merito non sia ancora stata diramata. 

INTERVISTA - Ognibene: "Leu sia soddisfatta, ora occupiamoci dei problemi reali"

Il consigliere Ognibene ribadisce la sua posizione: "Claudio Di Berardino è l'assessore in cui si può riconoscere tutta la sinistra, figura autorevole, di garanzia, di grande esperienza in un settore cruciale per la Regione Lazio" ha scritto in una nota. "La sinistra ha la necessità di ricostruire un proprio percorso partendo dalle esigenze dei cittadini che vedono nel mondo del lavoro l'elemento fondamentale del vivere quotidiano. Nicola Zingaretti con questa scelta ha aperto un percorso positivo che ci fa guardare con ottimismo al futuro della Sinistra e del Centrosinistra sia nella Regione Lazio che nell'Italia intera".

Da Leu, sono arrivati gli auguri del deputato di Leu, proveniente da Si, Stefano Fassina: "La sensibilità sociale e la storia politica e sindacale di Claudio sono una garanzia unitaria per la sinistra e un capitale prezioso per affrontare le sofferenze economiche e sociali nel Lazio". 

Dalla giunta Zingaretti, parla il vicepresidente Massimiliano Smeriglio: "Si consolida la squadra di governo della Regione Lazio, con l'ingresso in Giunta di Claudio Di Berardino, a cui vanno i miei sinceri auguri di buon lavoro. Sono certo che il suo contributo in tema di lavoro e diritti sarà prezioso" poi ha aggiunto. "Ora la squadra è al completo e ha tutte le carte in regola per fare un ottimo lavoro e proseguire sulla strada del cambiamento di questa Regione". Auguri anche dalla capogruppo della Lista Civica Zingaretti, Marta Bonafoni: "Un apporto prezioso per il Lazio". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio, Zingaretti nomina Claudio Di Berardino assessore al Lavoro

RomaToday è in caricamento