Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Città metropolitana, nervi tesi alla riunione del Pd: in lista prima le donne

Tre ore di dibattito a Sant'Andrea delle Fratte non senza scontri tra Pd romano e quello provinciale. Alla fine, ecco la lista: otto candidati capitolini e sedici dall'hinterland

Il segretario regionale del Pd Fabio Melilli

Tre ore di dibattito a Sant'Andrea delle Fratte, e alla fine la direzione regionale del Partito democratico ha approvato all'unanimità, dei non tantissimi delegati presenti, la lista dei candidati al Consiglio della nascente Città metropolitana di Roma. Un risultato raggiunto non senza un braccio di ferro tra il Pd romano e quello provinciale e un confronto serrato, quasi ad arrivare allo scontro, tra correnti e aree. Una delle decisioni che ha permesso alla situazione di sbloccarsi è stato il passo indietro di Rocco Maugliani, segretario della provincia, che ha dato la propria disponibilità a cancellare due nomi della propria federazione (Francesca Marelli e Annamaria Perinelli). 

IL VICESINDACO - Tra gli oggetti del contendere all'interno del Pd però non solo i nomi dei candidati. Anche la nomina da parte del sindaco Ignazio Marino, che per legge sarà anche automaticamente sindaco metropolitano, del vicesindaco ha messo alla prova gli equilibri interni del partito. Da una parte la provincia che rivendica l'ambita poltrona. Il 'vice' di Marino infatti, di fronte agli impegni del primo cittadino capitolino, avrà deleghe importanti nel nuovo ente. Dall'hinterland spingono per il sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri, sostenuto soprattutto dal deputato dei Castelli Bruno Astorre. Dal Campidoglio, sostenuto anche da Marino, Gianni Paris che a Romatoday non ha confermato che accetterebbe volentieri l'incarico. Infine l'attuale presidente dell'Aula Giulio Cesare, Mirko Coratti, che due giorni fa ha annunciato la sua autocandidatura.

L'ORDINE DELLA LISTA - Il risultato vede otto candidati della Capitale e sedici dell'hinterland. Dopo un acceso scontro sul posizionamento in lista, in cima alla lista infatti volevano piazzarsi gli aspiranti vicesindaco, ha prevalso la linea avanzata dal segretario regionale, Fabio Melilli: in ordine alfabetico con prima le donne e poi gli uomini senza quindi dare al capolista il valore politico di candidato vicesindaco. 

I NOMI DELLA LISTA - Questa dunque la lista del Pd che sindaci e consiglieri comunali si troveranno di fronte nelle urne di Palazzo Valentini: Alessia Biocco, Chiara Cacciotti, Michela Califano, Svetlana Celli, Daniela Dominici, Romina Luciani, Mariastella Ziantoni, Mauro Alessandri, Federico Ascani, Pasquale Boccia, Massimiliano Borelli, Nicola Burrini, Alessio Chiavetta, Mirko Coratti, Orlando Corsetti, Roberto Leoni, Dario Nanni, Marco Palumbo, Giovanni Paris, Pierpaolo Pedetti, Fulvio Proietti, Fausto Servadio, Danilo Sordi, Antonio Stampete.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, nervi tesi alla riunione del Pd: in lista prima le donne

RomaToday è in caricamento