rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Città metropolitana, Silvagni si appella ai 'colleghi' dei Castelli: "Restiamo uniti"

Il sindaco del comune di Marino nei giorni scorsi si è rivolto a sindaci, consiglieri e amministratori dei Castelli Romani: "Riaffermiamo con forza il protagonismo del nostro bacino"

Un percorso condiviso, una sinergia politica all'interno della nascente Città metropolitana che permetta all'area dei Castelli Romani di non perdersi nel calderone di un territorio variegato etichettato indistintamente come 'provincia' che sorge attorno alla Capitale d'Italia. Si appella ai 'colleghi' dei Castelli Fabio Silvagni, sindaco di Marino nel tentativo di tutelare le peculiarità e l'identità del territorio che amministra. “Da Marino guideremo un movimento di sindaci, amministratori, consiglieri comunali di maggioranze e opposizioni di tutti i comuni dei Castelli Romani con l'obiettivo di riaffermare con forza il protagonismo politico, amministrativo e culturale dei cittadini e in particolare del nostro bacino territoriale castellano, così specifico e da tutelare, nella nuova Area metropolitana che sta nascendo” ha spiegato Silvagni.

A scatenare questa necessità i dubbi relativi alla nascente Città Metropolitana. “Abbiamo già detto in fase di dibattito, per lo più inascoltati, che il supersindaco di Roma e dell'Area metropolitana è una figura che non ci convince. “Serve un bilanciamento” ha commentato lanciando l'idea di convocare una tavola rotonda o un convegno che possano servire a 'sensibilizzare' i politici dei caselli. Non una protesta, precisano da Marino, ma“un atto politico forte per nulla simbolico ma assolutamente sostanziale attraverso cui la politica deve tornare a difendere il territorio e a rispondere direttamente ai cittadini”.

A distanza di qualche giorno dall'annuncio però nessuno sembra aver risposto all'appello di Silvagni. A sostegno dell'iniziativa di Silvagni l'ex sindaco di Marino Adriano Palozzi.“Sono al fianco di Silvagni che proprio in queste ore ha annunciato l'intenzione di guidare un movimento di amministratori dei Castelli Romani, teso a difendere e valorizzare il protagonismo politico e culturale del comprensorio castellano che a causa della riforma farsa sulla Città Metropolitana, rischia adesso di soccombere di fronte allo strapotere amministrativo di Roma Capitale” si legge in una nota. “Un concetto di equilibrio territoriale, quello tra Roma e il suo hinterland, che Forza Italia sosterrà con forza anche all'interno del Consiglio metropolitano”ha concluso il consigliere regionale e coordinatore FI per la provincia di Roma, Adriano Palozzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, Silvagni si appella ai 'colleghi' dei Castelli: "Restiamo uniti"

RomaToday è in caricamento