Circo Massimo, M5S ancora contro il Comune: "Siamo senza luce e gas"

I Cinque Stelle non sono ancora riusciti a ottenere la copertura fideiussoria richiesta dal Campidoglio, 2,5 milioni di euro. Da qui il mancato allaccio delle utenze. Lombardi: "Per i Rolling Stones ben altre cifre"

Circo Massimo, foto d'archivio

La polemica sembrava finita, con la concessione del permesso per il grande evento. E invece tra il Movimento Cinque Stelle e il Campidoglio si riaccendono scintille. Tra 12 ore è previsto l'avvio delle operazioni logistiche per l'allestimento della kermesse che si terrà al Circo Massimo il 10, 11 e 12 Ottobre. Ma nell'area mancano luce e gas.  

La querelle nasce dall'assicurazione di 2,5 milioni di euro chiesta dal sindaco Marino agli attivisti per proteggere l'area monumentale da eventuali danneggiamenti. Una fideiussione senza la quale non vengono attivate le utenze. 

"Peccato che - ha spiegato la deputata pentastellata Roberta Lombardi che si sta occupando in prima persona della vicenda - dal concerto dei Rolling Stones alla manifestazione 'Race for the cure' le cifre del massimale richiesto sono state ben diverse: variano da 1,5 milioni a 3 milioni a seconda di chi organizza. All'inizio me ne avevano chiesti 3, poi mi hanno fatto uno sconto...".

Il punto è che nessuna compagnia assicurativa finora ha concesso a M5S la polizza richiesta: "Mi sono sentita rispondere - ha spiegato l'ex capogruppo alla Camera - che non ci sono monumenti da assicurare... e in effetti l'area che ci ha concesso il Comune non è quella archeologica, che resterà chiusa, bensì la stessa del concerto dei Rolling Stones, la parte col cipresso al centro...". 

La band di Mick Jagger però la copertura assicurativa l'aveva trovata: "Gliel'aveva data Unipol. Quindi - racconta Lombardi - mi sono rivolta a loro. Prima mi sono sentita rispondere di no per 'politica aziendale'. Poi, un dirigente ci ha spiegato che 'nessuna compagnia assicurativa assicura da un rischio così intangibile'".

Ricapitolando, a una settimana dall'evento l'area è stata consegnata questa mattina ai Cinque Stelle, che però di fanno ma non possono di fatto utilizzarla: "11.30 Circo Massimo - scrive Lombardi su Facebook - area consegnata da Servizio Giardini. Peccato che tra 12 ore entriamo ufficialmente e non abbiamo ancora l'ordine di servizio finale da parte del Gabinetto del Sindaco. Siamo quindi impossibilitati ad allacciare acqua e luce e chiudere assicurazione. Ora vado in Comune e mi pianto lì finchè non mi danno permesso finale...". L'ordine di servizio finale, spiega la deputata, però non c'entra nulla con la polizza che ancora non sono riusciti a ottenere: "L'ordine di servizio me l'avrebbero dovuto dare dieci giorni fa...".

LA REPLICA DEL COMUNE - Il Campidoglio dal canto suo risponde alle polemiche. "Le questioni sono in via di risoluzione - fanno sapere all'Agenzia Dire - Per quanto riguarda l'allaccio delle utenze, acqua e luce, attendiamo che il Movimento 5 stelle paghi le fideiussioni assicurative sul Circo Massimo, che normalmente si pagano per qualsiasi tipo di evento. E' la normale procedura. Abbiamo ricevuto notizia che ciò avverrà in giornata e quindi nel momento stesso in cui la fideiussione sarà pagata saranno allacciate le utenze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per quanto riguarda le altre autorizzazioni- fa sapere ancora il Comune di Roma- è stata rilasciata questa mattina quella relativa al deposito dei materiali propedeutico al montaggio del palco e ai lavori per i vari allestimenti. Abbiamo atteso fino ad oggi oggi perchè nel piano presentato nell'ultimo tavolo interistituzionale dal M5S si prevedeva che l'inizio del deposito materiali, con il conseguente inizio dei lavori, sarebbe scattato da stasera alle ore 22".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento