rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica Centro Storico / Via del Corso

Riaprire il Metropolitan di via del Corso, sul web l'appello a Tronca

La petizione è stata lanciata dall'Associazione Tridente Centro Storico. La richiesta: il commissario dia il via libera definitivo alla delibera sulla trasformazione dell'ex cinema in spazio prevalentemente commerciale

Riaprire gli spazi del cinema Metropolitan di via del Corso. A cinque anni dalla chiusura l'Associazione Tridente Centro Storico lancia un appello sul web al commissario capitolino Francesco Paolo Tronca: dare seguito alla delibera che era approdata in Assemblea Capitolina nel 2014. Il provvedimento prevede la riapertura dello storico spazio ma con un cambio di destinazione d'uso che dovrebbe diventare una grande boutique d'alta moda lasciando a impiego 'culturale' solo una piccola parte. Approvata dalla giunta, la delibera è stata invece bocciata sia in commissione Commercio sia in quella Cultura nel dicembre del 2014. E non è più stata approvata. E lo spazio è rimasto vuoto. Ora l'Associazione Tridente Centro Storico chiede a Tronca di mettere quella firma che il Consiglio ha deciso di non mettere. La petizione lanciata sulla piattaforma Change.org, pubblicata circa due settimane fa, ha raccolto oltre 700 firme.

Il motivo risiede nell'abbandono e nel degrado che uno spazio di quelle dimensioni, lasciato vuoto, genera.   
"La posizione su cui insorge l’immobile è porta di accesso al Tridente Mediceo, che non è solo patrimonio Unesco ma costituisce anche il più straordinario Centro Commerciale Naturale d’Europa" si legge nella petizione. "L’intervenuta e perdurante  chiusura costituisce fattore di indubbio degrado della tratta iniziale di Via del Corso a ridosso di Piazza del Popolo, interrompendo il sistema omogeneo di esercizi commerciali caratteristico della Via e producendo ai negozi limitrofi un calo di fatturato. Inoltre il tratto di strada è ormai è diventato luogo di abusivismo di giorno e rifugio per senza tetto di notte".

Dall'Associazione confermano di gradire il progetto presentato dal Comune di Roma che "propone il restauro del prospetto su Via del Corso, la razionalizzazione degli spazi interni, la modifica della destinazione d’uso in un unico spazio commerciale a carattere non alimentare" prevedendo anche una parte culturale con la creazione di una sala cinematografica da 99 posti con ingresso indipendente in via della Fontanella. 

LA VIDEO INCHIESTA - "Indimenticabili proiezioni in lingua"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprire il Metropolitan di via del Corso, sul web l'appello a Tronca

RomaToday è in caricamento